fbpx
Connect with us

BERLINALE

‘AEIOU’ il coraggioso film di Nicolette Krebitz a Berlino

In concorso alla Berlinale un film su un amore impossibile e uno sguardo critico al mondo del cinema e degli attori

Publicato

il

AEIOU – Das schnelle Alphabet der Liebe di Nicolette Krebitz è un film passato in concorso alla edizione settantadue del Festival di Berlino.

Con Sophie Rois, Udo Kier, Milan Herms e Nicolas Bridet, il film è scritto dalla stessa Krebitz, prodotto da Komplizen Film e distribuito da The Match Factory.

QUI I PREMI DEL FESTIVAL DI BERLINO 2022

Di cosa parla AEIOU

AEIOU è la storia di Anna, un’attrice di 60 anni, con la carriera in fase discendente, che accetta di fare da insegnante a un ragazzo diciassettenne, Adrian, con problemi di linguaggio. Tra i due nascono una complicità e un amore apparentemente impossibili. È la scrittura di un nuovo alfabeto dell’amore, come dice il titolo del film.

Per di più, Adrian ha rubato anche la borsetta di Anna in uno scippo di strada, prima di conoscerla.

In AEIOU si vuole, però, anche raccontare la triste realtà del mondo cinematografico, troppo spesso interessato a giovani volti, mettendo da parte attori e attrici dalla carriera più lunga alle spalle. Questo film prova a mostrare come i giovani non siano sempre riluttanti ad accogliere gli insegnamenti dei più grandi. Anzi: spesso i ragazzi sanno apprezzare il fatto di avere vicino qualcuno esperto su cui contare, fino a riuscire ad amare quella spalla saggia e preziosa.

La regista

Nicolette Krebitz è nata a Berlino Ovest, ha studiato al Ballet Centrum di Berlino e diplomata al Fritz Kirchhoff School of Acting.

Lei stessa attrice in numerosissimi film, è stata regista per la prima volta in Jeans (2001), un film sulle differenze di genere. Poi, un cortometraggio, Mon Chérie (2001), la storia di quattro ragazze alla ricerca di uomo che si prostituisca. Nel 2007 un altro lungo: Das Herz ist ein dunkler Wald sulla storia di una donna che scopre la vita nascosta, con una seconda famiglia, del marito. Wild, il suo film successivo, del 2016, è una storia anarchica e selvaggia, vincitrice al Sundance Festival. Infine AEIOU con cui partecipa in concorso al festival di Berlino.

Alcarràs film di Carla Simòn vince alla Berlinale 2022 Ecco una clip in esclusiva

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

AEIOU

  • Anno: 2022
  • Durata: 104'
  • Distribuzione: The Match Factory.
  • Genere: Drammatico
  • Nazionalita: Francia, Germania
  • Regia: Nicolette Krebitz