fbpx
Connect with us

VIDEODRHOME

In home video il killer dei papà di Father’s day

Lo splatter Troma Father's day è disponibile in edizione blu-ray con dvd di extra.

Publicato

il

Per la sua collana Tromaland, Digitmovies rende disponibile in edizione a doppio disco Father’s day, prodotto nel 2011, appunto, dalla trashissima Troma. Un’edizione dispensatrice di un dvd interamente dedicato ai contenuti speciali e del blu-ray in cui troviamo il solo lungometraggio, in versione originale sottotitolata in italiano. Lungometraggio introdotto dal boss Troma Lloyd Kaufman, che, oltretutto, appare nell’insieme nelle vesti di Dio (!!!).

Un autentico delirio che promette già nel prologo frattaglie e liquido rosso, sotto la regia di cinque nomi che si firmano con pseudonimo unico Astron-6.

Ovvero Adam Brooks, Matthew Kennedy, Conor Sweeney e i Jeremy Gillespie e Steven Kostanski poi registi di The void – Il vuoto. Tutti impegnati anche davanti all’obiettivo della macchina da presa di questa quasi ora e quaranta di assurda visione dal plot decisamente singolare. Infatti Brooks è Achab, ossessionato dall’idea di vendicare il padre, ucciso dal serial killer Chris Fuchman alias Mackenzie Murdock, denominato “killer della Festa del papà”. Del resto, l’omicida ha la particolarità di aggredire, stuprare ed eliminare soltanto genitori maschi; ma ora deve fare i conti, appunto, con Achab. Che si fa affiancare dallo sbandato Twink, incarnato da Sweeney, e dal sacerdote John, dal volto di Kennedy.

Mentre a Gillespie e Kostanski spettano piccoli ruoli in quello che non fatica nel rivelarsi un film decisamente malato. Perché, tra strip club con abbondanza di seni al vento ed escursioni oltretombali, Father’s day ci va giù pesante, e non poco. Tirando in ballo violenti stupri gay conditi di arti mozzati, esplicite evirazioni a morsi, incesti e aghi e lame conficcati su un glande.

Abbracciando, allo stesso tempo, la nostalgica moda lanciata dall’operazione Grindhouse di Quentin Tarantino e Robert Rodriguez nei confronti delle vecchie e logore pellicole anni Settanta.

In quanto, se da un lato la fotografia trasuda dominanti rossastre, i fotogrammi presentano appositamente righe e segni di usura della celluloide. Quando non mostrano drop da nastro magnetico nel momento in cui abbiamo un simpatico fake trailer fantascientifico. All’insegna del movimento senza tregua per una fruizione vietata ai minori di diciotto anni che si completa col materiale presente nel dvd. Dove è possibile trovare un paio di tutorial riguardanti gli effetti speciali, scene tagliate, otto cortometraggi e lo short originale da cui è nato Father’s day. Oltre ai trailer degli altri titoli Tromaland e la clip ironica An evening with the Dude Designs, in compagnia dell’autore della locandina.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.