fbpx
Connect with us

Live Streaming & on Demand

L’omaggio di Infinity a Lina Wertmüller

Publicato

il

Infinity+ ricorda Lina Wertmüller con una selezione di titoli diretti dalla celebre regista.

Il commiato

Si è spenta la celebre regista, sceneggiatrice e scrittrice italiana Lina Wertmüller.

Prima donna nella storia a essere candidata al premio Oscar come migliore regista nel 1977 per il film Pasqualino Settebellezze, Lina Wertmüller ha ricevuto il premio Oscar alla carriera nel 2020.

Il tributo a Lina Wertmüller

Per tenere vivo il suo ricordo, Infinity+ propone una selezione di titoli diretti dalla regista scomparsa.

Si parte dalla versione restaurata di Pasqualino Settebellezze, pellicola candidata a quattro premi Oscar nel 1977 come migliore regia, miglior film in lingua straniera, miglior attore protagonista e migliore sceneggiatura originale.

La Wertmüller costruisce il ritratto di una vittima  che finisce per diventare un mostro. La storia racconta le disavventure di un giovane proletario che, nella Napoli del 1936, uccide il seduttore di una delle sette sorelle e viene rinchiuso in un manicomio criminale.

Gli altri titoli firmati Wertmüller

Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto è un film con Mariangela Melato e Giancarlo Giannini.

Raffaella, moglie di un ricco industriale milanese, si gode le vacanze a bordo di un lussuoso yatcht che la coppia ha noleggiato. Durante il soggiorno non fa altro che ostentare la propria posizione sociale nei confronti del nocchiere Gennarino Carunchio. Un giorno la donna si sveglia tardi e pretende che l’uomo l’accompagni sulla terraferma con una piccola imbarcazione per raggiungere alcuni amici, ma i due naufragano su un’isola deserta dove si lasciano travolgere dalla passione.

Metalmeccanico e parrucchiera in un turbine di sesso e politica, vede protagonisti Veronica Pivetti, Tullio Solenghi e Gene Gnocchi.

Al metalmeccanico di Rifondazione Comunista Zvanin e al suo amico Tunin, pidiessino, rispettivamente sposati con Palmina e con Mariolina, prudono le mani quando incontrano qualche razzista. Dopo le elezioni del 1994, il rifondarolo rimane però folgorato da Rossella, parrucchiera dai capelli rossi che adora Bossi. La donna lascia intendere di volersi concedere allo spasimante solo a patto che questo diventi leghista.

Per concludere

Infine, Film d’amore e d’anarchia – Ovvero “Stamattina alle 10 in via dei Fiori nella nota casa di tolleranza…” è stato presentato in concorso al 26esimo Festival di Cannes. Il film è valso al protagonista Giancarlo Giannini il premio per la migliore interpretazione maschile nel 1973.

La pellicola, ambientata nell’Italia del 1932, racconta la vicenda di Antonio Soffiantini. In seguito all’assassinio di un compagno anarchico, decide di recarsi a Roma per uccidere Mussolini.

Un tuffo nella vita di Lina Wertmüller

Su Mediaset Infinity è disponibile gratis il documentario Dietro gli occhiali bianchi diretto da Valerio Ruiz.

È un viaggio nella vita e nella carriera di Lina Wertmüller, con interviste esclusive ad alcuni dei suoi colleghi e amici, tra cui Giancarlo Giannini, Sophia Loren, Marina Cicogna e molti altri ancora.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.