fbpx
Connect with us

ALICE NELLA CITTA

‘La Tana’ di Beatrice Baldacci vince il premio Raffaella Fioretta

Il film di Beatrice Baldacci ha colpito la giuria per la rappresentazione della comunicazione

Publicato

il

“La tana” di Beatrice Baldacci il film vincitore del Premio Raffaella Fioretta per il Cinema Italiano di Alice nella Città, sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma diretta da Fabia Bettini e Gianluca Giannelli, che da sempre punta alla scoperta e sulla valorizzazione del giovane cinema italiano.

La recensione del film

La cerimonia ha avuto luogo in Sala Sinopoli, all’Auditorium Parco della Musica di Roma, e il riconoscimento è stato consegnato dal Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.
La giuria, composta da Paolo Genovese (Presidente), Riccardo Milani, Lucia Ocone, Anna Ferzetti e Tania Pedroni ha scelto di premiare “La tana” di Beatrice Baldacci con la seguente motivazione:

Abbiamo voluto premiare la capacità narrativa della regista che mette in scena una storia delicata e sospesa riuscendo a trovare la giusta misura tra sentimentalismo ed emozione anche grazie a una direzione degli attori equilibrata e attenta alle sfumature. Apprezzato anche l’uso del corpo come strumento di comunicazione adolescenziale”.

Il premio, giunto alla sua terza edizione e che comprende anche un contributo di tremila euro, nasce per dare supporto e visibilità a giovani autori emergenti, con particolare attenzione a tutti quei progetti sviluppati e girati nel Lazio, non ancora usciti in sala e dunque inediti per il grande pubblico e viene assegnato a un’opera presentata nella sezione Panorama Italia. Alice nella Città si impegna attivamente anche a supportare il progetto vincitore al momento dell’uscita nelle sale.

La tana di Beatrice Baldacci: Un premio per Raffaella Fioretta

Il premio è intitolato a Raffaella Fioretta, esperta nelle relazioni istituzionali e culturali, con particolare attenzione al mondo del cinema, dell’arte, della cultura. Era apprezzata e conosciuta da tutti gli operatori per il suo impegno nella riuscita di quegli eventi che fanno la cronaca del mondo del cinema: anteprime, prime, proiezioni di gala, rapporti con registi e attori, tutta la delicata diplomazia di un evento. Raffaella era una delle persone poco visibili ma realmente ‘a servizio’ della macchina del cinema. Ha contribuito alla realizzazione di numerosi eventi culturali occupandosi dell’accoglienza e del coordinamento delle personalità e del relativo cerimoniale. Se ne citano alcuni fra i più recenti: RomaFictionFest (2008-2015), Festa del cinema di Roma (2006-2015), Bif&st-Bari International Film Festival (2009-2016), Festival dei Due Mondi di Spoleto (2012-13), Festival del Cinema di Spello (2013-14), David di Donatello (2010 e 2016), Festival delle Letterature (2004-06), Premio EFA, Oscar.

Alice nella città 2021: parte la XIX edizione del Festival

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Commenta