fbpx
Connect with us

BIFEST

‘Best Sellers’ al Bif&st, il dramedy con uno straordinario Michael Caine

Al Bif&st , anteprima di Best Sellers diretto da Lina Roessler

Publicato

il

Al Bif&st, anteprima nazionale del dramedy Best Sellers della regista e attrice canadese Lina Roessler, con uno strepitoso Michael Caine.

Best Sellers: Caine nei panni di uno scrittore insolente

Henry è un ex scrittore di successo, dal carattere esuberante e ruvido; la sua vita trascorre in solitudine tra i suoi manoscritti, un gatto rosso che gli fa compagnia, e una casa piena di libri, sepolti sotto uno strato polveroso di memorie.

L’editrice Lucy, alla ricerca disperata di un best seller per risollevare le sorti dell’azienda ereditata dal padre, contatta Henry, il quale non pubblica più un libro da ben cinquant’ anni, e comincia con lui un rocambolesco tour per promuovere il suo nuovo romanzo.

Henry è un uomo che ha vissuto troppo tempo da solo, aggrappandosi all’alcol, al fumo e al ricordo dell’adorata moglie. Ha un carattere scontroso, un atteggiamento dissacrante e un radicato disprezzo per il mondo.

Dopo un esilarante episodio di ubriachezza, durante il tour, in cui lo scrittore dice parolacce e urina sulle pagine del suo romanzo, l’uomo diventa una celebrity dei social e le vendite del suo fantasy apocalittico decollano.

Questa edizione del Bif&st è ricca di storie che parlano di amore e perdita, solitudini e ricordi: anche Best Sellers come i film The Last Bus e Robuste, verte attorno alla vita di un uomo che, nel momento in cui sembra essere arrivata al capolinea, subisce una svolta inaspettata, irradiando di una flebile speranza un’esistenza frammentata.

Best Sellers: letteratura e social

Lina Roessler realizza un film assolutamente godibile che dosa bene ironia e dramma; una sceneggiatura solida con dialoghi brillanti, un ritmo sostenuto che non fa mai calare l’attenzione dello spettatore e la scelta di un duo ben assortito formato da Michael Caine e Aubrey Plaza.

La regista cavalca lo stereotipo dello scrittore “dannato” e ruvido, dell’artista anticonformista e ribelle ma riesce a dare un tocco personale al suo film, inserendo un personaggio irriverente in una cornice e in una narrazione delicate, equilibrate e a tratti commoventi.

Le scene del film, in cui una carrellata di storie e video social mostrano alcuni sconosciuti che leggono il romanzo di Henry, riflettono sagacemente la contemporaneità. Oggi, tutte le forme d’arte, compresa la letteratura, sono indissolubilmente legate alle logiche marketing e a una comunicazione che si avvale principalmente dei nuovi strumenti social.

Come fa notare Henry. “L’arte non è propaganda ma un’espressione della verità”. Il valore di un’opera resta tale anche se dovesse restare invenduta: le migliaia di parole scritte da Henry e rinchiuse in un baule ci dicono proprio questo.

D’altro canto, è giusto che la verità espressa dall’arte non resti sotto cumuli di polvere ma intercetti una nuova modalità per “venire a galla” e diffondersi, soprattutto tra le nuove generazioni, più attratte dallo schermo di uno smartphone che dalle pagine di un romanzo o da un dipinto.

In altre parole, l’arte ha bisogno di vivere, di “uscire allo scoperto”, di irrompere nella quotidianità con la sua forza rivoluzionaria.

Best Sellers, pur essendo una storia “classica”, propone una prospettiva originale sulla contemporaneità e sul complesso rapporto tra arte e mercato, con leggerezza e ironia e, al contempo, racconta la vita di un uomo assolutamente fuori dagli schemi che trova la sua perfetta incarnazione nei gesti, negli sguardi, nelle parole di un grande attore come Caine.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Best Sellers

  • Anno: 2020
  • Durata: 100'
  • Distribuzione: Screen Media Films
  • Genere: Dramedy
  • Nazionalita: USA, Canada
  • Regia: Lina Roessler