fbpx
Connect with us

Biennale del Cinema di Venezia

Giornate degli Autori Venezia 78: qualcuno volò sul nido degli Autori

Un bilancio più che positivo di una delle sezioni del festival

Publicato

il

Anche per le Giornate degli Autori a Venezia 78 è arrivato il momento della chiusura e del bilancio.

I protagonisti delle Giornate degli Autori a Venezia 78

Molti registi, sceneggiatori, attori, giornalisti e professionisti del cinema hanno frequentato il “nido” delle Giornate. Il luogo che ha accolto proiezioni, dibattiti, masterclass e mostre d’arte (dai Ritratti di cinema di Antonietta De Lillo fino ai fumetti della mostra collettiva itinerante Free Hugs).

Nelle due settimane della Mostra si sono alternati Steve McQueen e Virginie EfiraOrnella VanoniMichael WinterbottomSabina GuzzantiAlessandro GassmannMassimiliano GalloMarta NietoPatricia AllisonIsabel SandovalKaouther Ben HaniaMarina ConfaloneMichele RiondinoFrancesco LettieriAndrea CarpenzanoZerocalcare, Matteo Rovere, Stefano Sardo, Giovanna Taviani, Elisa Fuksas, Elisabetta Sgarbi, Gianni Canova, Andrea Segre, Ivano De Matteo, Ali Suliman, Sarah Gadon, Alessandro Haber, Guido Caprino, Filippo Timi e tanti altri. Ospiti e protagonisti di film in concorso, eventi speciali e le Notti Veneziane, la selezione di film curata in tandem da Gaia Furrer, direttrice artistica delle Giornate, e Silvia Jop, direttrice artistica di Isola Edipo.

A Riva Corinto, tra The Box ed il palco di Isola Edipo si è potuto assistere a presentazioni, performance e spettacoli musicali (come gli ExtraliscioDon Pasta, il piano di Danilo Rea e le parole di Umberto Contarello) in un ambiente conviviale e col magico scenario di Venezia sullo sfondo.

Le dichiarazioni di Gaia Furrer e Giorgio Gosetti

Ecco le parole di Gaia Furrer, direttrice artistica delle Giornte: «Mi piace pensare che essere riusciti in un anno così difficile ad accogliere registe e registi e i loro cast che hanno volato a Venezia da paesi diversi e spesso lontani sia il segno di una rinascita per tutto il mondo del cinema. Gli autori che hanno presentato le loro opere hanno confermato il desiderio di combattere per migliorare il mondo. Attraverso film molto spesso personali parlano di politica e relaziono. Ma anche di abusi e di paure, parlano di tutti noi e per tutti noi alzano la voce. Sono autrici e autori di film indipendenti che le Giornate si impegnano a sostenere. E che con la loro presenza al Lido dimostrano la voglia di confronto. Sempre più necessario perché il cinema e i luoghi ad esso deputati continuino ad esistere e accogliere le idee. Ma anche le persone, le critiche e gli applausi».

Alle parole della direttrice artistica si è unito anche Giorgio Gosetti, delegato generale delle Giornate:

«Le Giornate confermano la grande partecipazione del pubblico sia nella Sala Perla che nella neonata Sala Laguna dove sono stati programmati ben 20 titoli. E il bellissimo Teatro Goldoni. Con la sala virtuale di MyMovies e i 14 film di tutta la nostra selezione disponibili online sul canale di Biennale Channel abbiamo realizzato il sogno di coinvolgere chi ha scelto di seguire il nostro programma da tutta Italia volando simbolicamente fino al Lido. E poi il nostro nuovo nido con vista sulla laguna. Che da maggiorenni abbiamo scelto per far crescere un progetto che vuole offrire ai filmmaker una factory in cui creare insieme e sentirsi a casa».

Grande successo per le Giornate degli Autori di Venezia 78

Un successo confermato da numeri importanti tra presenze fisiche e virtuali.

Il film rumeno Imaculat di Monica Stan e George Chiper-Lillemark l’opera vincitrice del GdA Director’s Award, premio ufficiale delle Giornate assegnato dai giovani europei del progetto 27 Times Cinema e presieduta quest’anno dal duo di registe bulgare Mina Mileva e Vesela Kazakova. Le due registe, hanno poi voluto attribuire una menzione speciale a Shen Kong del regista cinese Chen GuanDeserto Particular di Aly Muritiba (Brasile, 2021) è il film vincitore del Premio del Pubblico BNL assegnato dagli spettatori della Sala Perla.

Californie vince il Premio Label assegnato da Europa Cinemas. Ad Alessandro CassigoliCasey Kauffman e Vanessa Picciarelli va una menzione speciale per la sceneggiatura di Californie da BNL che per il primo anno supporta gli sceneggiatori con un contributo economico di duemila euro.

E poi i due Premi SIAE al Talento Creativo assegnati a Elisa Fuksas per il documentario Senza fine e a Francesco Lettieri per il film Lovely Boy.

Leggi anche: Giornate degli Autori 2021 tutti i premi

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.