fbpx
Connect with us

GIOCHI

Gioco d’azzardo: quale futuro ci attende?

Publicato

il

Il futuro del gioco d’azzardo è un argomento che, in questa fase storica, sta causando numerose discussioni tra gli addetti del settore. Il Covid ha rivoluzionato, infatti, quelle che erano abitudini consolidate dei giocatori. La chiusura dei casinò terrestri e il successivo obbligo di Green Pass al loro interno, ha spinto molti a cercare nell’online una valvola di sfogo. Non è un caso che, nel corso del 2020, il gioco online sia cresciuto del 46% con un volume d’affari pari a 1,2 miliardi di euro.

Questo trend è stato confermato nel corso di questa prima parte del 2021. A luglio, trainati dagli Europei, le scommesse sportive online hanno toccato i 63.2 milioni di euro. Per quel che riguarda i casinò games, la spesa ha sfiorato i 129 milioni di euro. Ciò significa che il settore del gambling online sta iniziando a prendere il sopravvento su quello terrestre.

La crisi del gioco terrestre

L’esplosione del gioco online è diretta conseguenza della crisi del gioco terrestre. Ad oggi solo l’1,5% delle concessioni del mercato sono attive. Tra le cause vi è la mancata lungimiranza degli operatori di settore, che non hanno sfruttato adeguatamente le potenzialità dell’online per trainare il settore terrestre. Infatti, benchè sia ormai chiaro che l’online sia il futuro e che il terrestre debba essere solo una sua estensione, molti operatori non hanno ancora compreso come muoversi.

Ad oggi, l’unica strategia per attirare nuove fette di clienti online è il bonus di benvenuto, strategia ormai obsoleta, vista la grande varietà di offerte presenti sul web. Se, infatti, un cliente ha solo il bonus di benvenuto come termine di paragone, rischia di preferire semplicemente l’offerta più alta, senza indagare ulteriormente sull’operatore in questione. In questo modo rischia di favorirsi anche il settore illegale.

Questo è infatti, un altro tasto dolente che si è evidenziato con la pandemia. Attualmente il giro d’affari del gioco illegale è stimato in 20 miliardi di euro, cifra che comporta un danno per il fisco di circa 4 miliardi di euro. Vi è dunque una stretta correlazione tra l’aumento del gioco online e quello del gioco illegale. Una delle prime sfide che bisognerà affrontare nell’immediato, sarà dunque quello di regolamentare il casinò online. Contemporaneamente, i titolari di una concessione di rete, dovranno trovare le giuste soluzioni per permettere al brand di espandersi anche territorialmente.

Le strategie future

Quali sono, invece, le strategie future per far crescere il gioco online? Il successo di questo settore passa per la multicanalità. Questo significa che gli operatori devono offrire sempre più servizi che permettano di intrattenere il cliente. L’esempio classico può essere visto nei giochi virtuali. Questi danno l’opportunità al giocatore di poter scommettere su eventi virtuali idi diversi sport (dal calcio alla corsa dei cani) e di seguirli i diretta. Tutto si svolge nello spazio di pochi minuti in cui il giocatore passa dall’analisi dell’evento, ala gioia/delusione del risultato. I giochi virtuali danno quindi al giocatore tuto ciò che cerca: realismo, immediatezza e possibilità di vincite alte.

Sulla stessa lunghezza dei giochi virtuali vanno visti gli Esports, ormai diventati popolarissimi. Questi due nuovi eventi ludici, insieme alle lotterie istantanee e ai giochi da casinò sul modello sit&go sono destinati ad avere sempre più spazio in rete. I gusti del pubblico, ormai, sono infatti orientati verso tre aspetti: fruibilità, velocità e opportunità di vincita. Sono su questi tre aspetti che gli operatori si giocano le future fette di mercato.

 

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Commenta