fbpx
Connect with us

VIDEODRHOME

In blu-ray Figli, con Paola Cortellesi e Valerio Mastandrea

CG Entertainment lancia in blu-ray Figli di Giuseppe Bonito.

Pubblicato

il

Qual è il senso della vita? Perché si fanno figli?”. Sono due degli interrogativi che si pongono i protagonisti di Figli, disponibile in blu-ray grazie a CG Entertainment (www.cgentertainment.it). Perché ogni coppia di genitori ha una nuova storia e ognuno è diverso dall’altro. Ed è proprio una nuova storia di genitori quella che Giuseppe Bonito – autore di Pulce non c’è – racconta nella oltre ora e mezza di visione.

Una storia di genitori nata dalla penna del Mattia Torre che, prematuramente scomparso nell’estate 2019, fu tra gli artefici della serie televisiva Boris.

Genitori in possesso dei connotati di Paola Cortellesi e Valerio Mastandrea e che vedono improvvisamente sconvolgersi gli equilibri di tutta la famiglia. Il motivo? L’arrivo di un secondo figlio, dopo la loro bambina di sei anni che già hanno. Un evento che comincia a rendere l’esistenza dei due un continuo alternarsi di attimi di felicità e situazioni di sconforto. Man mano che Figli si struttura su sette capitoli spazianti da Il sonno a Le cose piccole. Capitoli comprendenti anche La Domenica, Le regole e, ovviamente, La crisi .

Mentre, tra nonni stravaganti, incubi notturni e amici sull’orlo di una crisi di nervi, finiscono davanti all’obiettivo della macchina da presa non pochi volti noti. Da Valerio Aprea a Stefano Fresi, passando per Paolo Calabresi, Andrea Sartoretti e Gianfelice Imparato. Alcuni coinvolti in fugaci apparizioni, altri in ruoli leggermente più consistenti, non provvedono altro che ad arricchire un validissimo cast.

Al servizio di un’operazione mirata tra l’altro a ricordare che ogni bambino, da grande, è costretto ad affrontare il capitalismo e l’agenzia delle entrate.

Oltre a suggerire che Dio ha creato la suocera perché ha visto che l’uomo non soffre abbastanza. Ma anche che, invece, per la donna già sofferente ha inventato contemporaneamente il suocero e la musica brasiliana. Un divertente incontro con una petulante passeggera di autobus e il personaggio della babysitter ciociara grottescamente in fissa per le uova alla cocca fanno il resto. Senza dimenticare la pediatra guru, ovvero colei davanti alla quale vengono fuori aspetti che a casa non emergono. Con sette minuti di backstage nella sezione extra, la comune coppia tricolore d’inizio terzo millennio è servita in alta definizione grazie a Figli.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.