fbpx
Connect with us

DIRETTE EVENTI & FESTIVALS

Conferenza stampa di apertura della XVIII edizione de L’Isola del Cinema

Nella suggestiva cornice dell’isola Tiberina è ricominciata la manifestazione l’Isola del Cinema, evento rientrante nel grande contenitore dell’Estate Romana, interamente dedicato al cinema e alle arti visive. Questa manifestazione per cinefili e non, ormai giunta alla sua XVIII edizione, propone anche quest’anno un calendario ricco di appuntamenti imperdibili, organizzati in tre aree differenti: all’Arena saranno ospitate una serie di première e special screening, nel Cinelab si terranno degli speciali approfondimenti sul cinema ed infine nel Tiber Screen avranno luogo appuntamenti culturali e incontri letterari. A cura di Francesca Tiberi

Publicato

il

logo_isola_del_cinema_rosso

Nella suggestiva cornice dell’isola Tiberina è ricominciata la manifestazione l’Isola del Cinema, evento rientrante nel grande contenitore dell’Estate Romana, interamente dedicato al cinema e alle arti visive.

Questa manifestazione per cinefili e non, ormai giunta alla sua XVIII edizione, propone anche quest’anno  un calendario ricco di appuntamenti imperdibili, organizzati  in tre aree differenti: all’Arena  saranno ospitate una serie di première e special screening, nel Cinelab si terranno degli speciali approfondimenti sul cinema ed infine nel Tiber Screen avranno luogo appuntamenti culturali e incontri letterari.

Stamane Giorgio Ginori, direttore artistico della manifestazione, ne ha presentato il programma nella sala Pietro da Cortona dei Musei Capitolini, alla presenza del pluripremiato regista di 20 Sigarette Aureliano Amadei, di Michele Lo Foco (Fondazione Cinema per Roma) e dell’Assessore alle Politiche culturali di Roma Capitale Dino Gasperini.

Il tema di quest’anno, in occasione della celebrazione dei 150 anni della nostra Repubblica, sono i talenti italiani, tra cui i registi emergenti come Amadei e quelli che hanno reso grande il cinema italiano nel mondo. Per questo all’interno dell’Isola sono state create quattro sezioni: Nuovo cinema italiano,in cui concorreranno film di registi emergenti come Corpo Celeste di Alice Rohrwacher, Il primo incarico di Giorgia Cecere,  La pecora nera di Ascanio Celestini e tanti altri; in Ciak d’Italia si propongono le migliori pellicole della stagione cinematografica 2010/2011 come Benvenuti al Sud, Gianni e le donne, Noi Credevamo, Boris e Qualunquemente; I Grandi Classici Italiani è la sezione dedicata a quei capolavori intramontabili che hanno reso grande cinema nostrano, tra cui potremo vedere Una giornata particolare di E. Scola, Il sorpasso di D.Risi, Romanzo popolare di M. Monicelli e Roma città aperta di R. Rossellini;  a partire dal 3 luglio, ogni domenica in seconda serata l’appuntamento è con Italiani da Osacar, una mostra comprendente dodici film Italiani vincitori del premio Oscar, che  si concluderà con la proiezione di La vita è bella di Roberto Benigni.

Il Cinelab e il Tiber Screen saranno i luoghi di approfondimento, in cui saranno sviscerati tutti i retroscena dell’industria cinematografica, attraverso delle lezioni di cinema e workshop a cui prenderanno parte esperti del settore, alcune delle più importanti scuole di cinema romane e critici cinematografici.

Come tutti gli anni, l’Isola del Cinema dedica un consistente spazio anche al cinema internazionale, ospitando al suo interno il Festival Isola Mondo, organizzato con la collaborazione di Ambasciate, Istituti di cultura e produzioni cinematografiche estere, che dal 6 al 14 luglio sarà una finestra sul mondo con opere inedite o recenti provenienti dal Giappone, dalla Polonia, dal Brasile, Indonesia, Israele e Norvegia. Il 28 luglio ci sarà una serata interamente dedicata alla solidarietà per l’Africa.

Visto tutto quello che offrirà fino al 4 settmbre, l’Isola del Cinema è una manifestazione imperdibile, che riconferma il ruolo di Roma come capoluogo del Cinema, senza dimenticare il valore che hanno avuto altre città o zone del nostro bel Paese e, proprio, per questo, essa dedica spazio alla mostra “Basilicata, Terra di Cinema”. Si tratta di una mostra prevalentemente fotografica, che dal 1 luglio al 4 settembre vuole ricordare le circa cinquanta produzioni cinematografiche ambientate in locations lucane, da Il Vangelo secondo Matteo di Pasolini, passando per The Passion di Mel Gibson, per arrivare a Basilicata Coast to Coast di Rocco Papaleo.

Francesca Tiberi

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Commenta