fbpx
Connect with us

ALICE NELLA CITTA

#AliceNellaCittà 2020 : Programma, Film e Aggiornamenti in diretta

I film in corsa alla 18/a edizione che apre a Roma e Venezia

Publicato

il

alice nella citta logo

Alice nella Città 2020 programma film e tutto quello che cé da sapere.

Alice nella cittá é la sezione parallela alla Festa di Roma e arriva alla 18/a edizione (15-25 ottobre), conquista la Nuvola di Fuksas e nell’epoca del Covid si apre a inedite sinergie: quella con il Festival di Venezia con la sezione Sintonie e quella, ancora più inaspettata, con la stessa Festa di Roma con cui, per la prima volta, condividerà film e iniziative.

Si svolgerà a Roma dal 15 │25 ottobre 2020, nel quadro della Festa del Cinema, diretta da Gianluca Giannelli e Fabia Bettini e organizzata dall’Associazione Culturale PlayTown Roma, con il sostegno della Direzione Generale Cinema del MiBACT, della Regione Lazio, del Comune di Roma in collaborazione con EUR Spa e Fondazione Cinema per Roma, grazie a Timvision Main e Cultural Partner dell’evento e al contributo di BNL-BNP Paribas, Campari e Cotril. Quest’anno oltre alle sale dell’Auditorium Parco della Musica e del cinema Caravaggio, si aggiungerà appunto l’Auditorium la Nuvola di Fuksas.

3 Slide_16.9_Nuvola.jpg

abbiamo iniziato a dialogare con Antonio Monda” dice in conferenza stampa al Maxxi Gianluca Giannelli, co-direttore artistico della manifestazione insieme a Fabia Bettini.
Per il resto, un’edizione più ristretta con dodici film in concorso, cinque fuori concorso, sei eventi speciali, la nuova sezione Sintonie in collaborazione Venezia77 (che prevede una selezione di film del Lido), la sezione Series 3 restauri e 26 cortometraggi.

Saranno 11+1 (uno verrà annunciato nel corso della conferenza stampa della Festa del cinema di Roma) i film in concorso, votati da una giuria composta da 15 ragazzi e ragazze selezionati su tutto il territorio nazionale.

I film di quest’anno sono collegati da innumerevoli fili che si legano e completano l’un l’altro: abbracciano generi e paesi d’origine diversi che spingono lo sguardo incontro al mondo. Tutti i film generano una relazione fortissima tra l’immaginario e la vita, sorretti da una forma di disperazione creativa che nasce in risposta ad una vita rattrappita, priva di speranze, che abbandona e che rende incapaci di vivere il presente e immaginare il futuro.

Alice nella città: I temi dell’edizione 2020

I temi di quest’anno sono principalmente lo sport e l’animazione, con molti film che rappresentano questo mondo. “Lo sport”, dichiara il direttore Gianluca Giannelli, “è spesso una metafora sulla crescita e il cambiamento, a livello sia professionale che privato e personale. Senza dimenticare le tentazioni che concernono un mondo pieno di difficoltà, stress e ostacoli come lo sport”.

Per la sezione sportiva tra i film presentati sarà presente “Slalom”, diretto da Charléne Favier che racconta un anno particolare della vita di una sciatrice, concentrandosi sul suo malsano e insano rapporto con il proprio allenatore. Altra pellicola è “Tigers” di Ronnie Sandahl, ispirata a una storia vera, dove protagonista sarà un giovane calciatore che, dalla Svezia all’Italia, ha combattuto contro diverse difficoltà, come il mondo della droga, con conseguenze devastanti. Ultimo è “Nadia, Butterfly” di Pascal Plante, storia vera di una nuotatrice che affronta la fine della sua partecipazione alle gare.

Il Fuori concorso, raccoglie 5 film con una forte attenzione al cinema del reale a cui si affiancherà Sintonie. La selezione della nuova linea di programma pensata in collaborazione con Venezia 77  raccoglierà 6 film della Mostra del cinema 2020. 4 serie, 3 restauri e 26 cortometraggi (10 in concorso e 14 fuori concorso 2 eventi speciali) selezionati in collaborazione con Premiere Film.

GAGARINE1-scaled.jpg

GAGARINE1-scaled.jpg

Alice nella città e Animazione:

Per l’animazione Alice nella città presenta il western “Calamity” che racconta dell’iconica Calamity Jane, diretto da Rémi Chavé.

Calamity è una storia di formazione che racconta un noto personaggio, l’eroina Calamity Jane, mentre Trash è portavoce di una tematica ambientale come quella dell’ecosostenibilità”, ha affermato Giannelli.

L’Italia  porta “Trash” di Luca Della Grotta e Francesco Dafano, con la colonna sonora curata da Raphael Gualazzi. Il film è un’ autentica lezione ecologica, mai retorica o didascalica, pronta per rivolgersi ad uno spettatore un po’ più maturo.

Presente anche il corto Disney+ “La storia di Olaf” diretto da Trent Correy e Dan Abraham. Le inedite origini di Olaf, l’innocente e profondo pupazzo di neve amante dell’estate che ha fatto sciogliere i cuori nel film di animazione premio Oscar del 2013 Frozen – Il Regno di Ghiaccio e nel suo acclamato sequel del 2019, vengono rivelate con le voci italiane di Enrico Brignano (Olaf), Serena Autieri (Elsa) Serena Rossi (Anna).

Una selezione che come per la passata edizione metterà l’accento sul cinema italiano con proiezioni di film, documentari e cortometraggi di giovani promesse.

Olaf[1]

ONCE UPON A SNOWMAN – The previously untold origins of Olaf . © 2020 Disney. All Rights Reserved.

SINTONIE in collaborazione con la Biennale di Venezia 77

Dalla 77ª Mostra del Cinema di Venezia arrivano ben sei film dei 12 che comporranno la sezione di Alice nella città. Tra questi verrà presentato “I predatori” di Pietro Castellitto, alla presenza del cast, e “Nowhere Special”, accompagnato dall’introduzione del regista Uberto Pasolini. Da uno degli eventi cinematografici più importanti arriva anche “Mainstream”, di Gia Coppola.

Da Cannes 2020 a Roma

Per quanto riguarda il Festival di Cannes sarà presentato “Gagarine” di Fanny Liatard e Jérémy Trouilh, film rivelazione scelto  per rappresentare la Francia nella categoria Miglior Film Straniero e quindi in corsa per gli Oscar del 2021. Presenta anche il documentario “Stray”, diretto da Elizabeth Lo che racconta il mondo attraverso gli occhi di cani randagi che vivono nei pericoli della strada nella città di Istanbul. Nuovamente in concorso nell’ambito della Festa del Cinema di Roma, il regista Gilles De Maistres che dirige “Il futuro siamo noi” e che ha già curato la regia di “Mia e il leone bianco”. Secondo opera in italiano è “Sul più bello”, di Alice Filippi.

In concorso saranno presenti anche “The Specials – Fuori dal comune” dei registi Éric Toledano e Olivier Nakache di “Quasi amici”, con un cast che comprende Vincent Cassel e Reda Kateb e che presenteranno il film insieme ai due registi; “Wendy” del candidato all’Oscar Benh Zeitlin che si ispira alla Wendy di “Peter Pan”, che cercherà di salvare la propria famiglia, e “Puntasacra” di Francesca Mazzoleni. Ancora verranno presentati “Shadows” di Carlo Lavagna, “Felicità” di Bruno Merle, road movie ispirato al celebre successo dei cantautori Al Bano e Romina, e “Kajllionnaire – Truffa di famiglia”, commedia sentimentale presentata al Sundance Film Festival 2019 con nel cast Evan Rachel Woods, Richard Jenkins e Debra Winger.

Omaggio a Gianni Rodari

Quest’anno i restauri omaggeranno Gianni Rodari, del quale il 23 ottobre ricorre il centenario dalla nascita, con le retrospettive di “La freccia azzurra” di Enzo D’Alò, “La torta in cielo” di Lino Del Fra del 1973 e “I laureati” di Leonardo Pieraccioni, del 1995.

Alice nella città

Alice nella Città: film in concorso

  1. Gagarine, di Fanny Liatard e Jérémy Trouilh
  2. Puntasacra, di Francesca Mazzoleni
  3. Stray, di Elizabeth Lo
  4. Ibrahim, di Samir Guesmi
  5. Shadows di Carlo Lavagna
  6. Felicità, di Bruno Merle
  7. Kajillionaire, di Miranda July
  8. Calamity, di Rémy Chayé
  9. Slalom, di Charlène Favier
  10. Tigers, di Ronnie Sandahl
  11. Nadia, Butterfly, di Pascal Plante