Connect with us

CORTOMETRAGGI

The Shift, un cortometraggio pulito e impegnato che racconta con misura e precisione la precarietà di una giovane donna

Convince la terza opera della giovane regista Laura Carreira presentata a Venezia 77 nella sezione Orizzonti

Publicato

il

The Shift

Dalle selezione veneziana Orizzonti il dramma di Anna, una giovane adulta che combatte ogni giorno con la sua precarietà, in un film misurato e compiuto, “innamorato” del volto della sua protagonista, un plauso all’interprete Anna Russell-Martin

Trama

Anna, lavora presso un’agenzia e come di consueto esce per fare una passeggiata col suo cagnolino e fare la spesa prima di andare al lavoro. Mentre vaga tra gli articoli scontati del supermercato, costruendo la sua spesa sottocosto fa alcuni incontri più o meno silenziosi, con la gente che abbandona i prodotti che lei trova e risistema, come un gelato alla vaniglia a prezzo stracciato che è rimasto fuori dal freezer. Il suo cestello piano piano si riempie, la sua spesa si completa, ma in dirittura d’arrivo alla cassa una telefonata sconvolgerà la sua vita.

La società dei consumi che non include

Ci sono diversi protagonisti in questo cortometraggio, lei, Anna su tutti, ma poi varie persone vicine e simili con cui si incrocia che brevemente colgono la sua attenzione, persone che si “battono” nel supermercato fra i prodotti scontati e in promozione. I beni stessi che la giovane donna scruta con perizia per capirne la “consistenza” si esprimono con la loro precarietà prima della scadenza e sono simbolo di uno scenario instabile come quello delle persone sulla soglia della povertà che non hanno un lavoro futuribile e faticano a sbarcare il lunario. In questo gioco pulito e lievemente pallido, con una fotografia che convince, si manifesta questo scenario su questi simbolismi. Ma soprattutto si esprime attraverso le espressioni di Anna col suo sorriso malinconico, in un crescendo emotivo che si palesa sul volto della protagonista, come sul contorno del supermercato e dove troviamo la riuscita di questo cortometraggio, che in otto minuti racchiude molto della società dei consumi e del suo fallimento, facendoci riflettere sulla distanza brevissima che ci separa dalla povertà e che mette in discussione la nostra tutt’altro che “scontata” sicurezza quotidiana.

Occupazione e povertà

The Shift, diretto dalla giovane regista portoghese Laura Carreira, al suo terzo corto, co-prodotto fra Portogallo e Scozia, quindi, riesce certamente nel cogliere la condizione di “liquidità” moderna dove nulla prende consistenza nello spazio e nel tempo, nemmeno un lavoro, o una spesa che si sgretola sul nascere. Brava Anna Russell-Martin nel ruolo della protagonista con la sua equilibrata interpretazione che rivela il malessere del suo personaggio e del contemporaneo fatto di molti giovani adulti che non trovano una stabilità.

The Shift

  • Anno: 2020
  • Durata: 9
  • Distribuzione: Portugal Film
  • Genere: Drammatico
  • Nazionalita: Regno Unito/Portogallo
  • Regia: Laura Carreira
  • Data di uscita: 10-September-2020

IL CAST

  • Anna Russell-Martin

    Anna Russell-Martin