fbpx
Connect with us

PODCAST

L’America un attimo prima di cadere tra le mani di Trump: DOG EAT DOG di Paul Schrader

William Dafoe è co-protagonista insieme a Nicholas Cage in una storia di tre uomini usciti dal carcere e che tentano di rifarsi una vita nell’America che da lì a pochi mesi sarebbe caduta in mano a Trump.

Publicato

il

Dog Eat Dog di Paul Schrader

Disponibile su Chili.tv Cane Mangia Cane (Dog Eat Dog), film del 2016 di Paul Schrader, uno dei massimi esponenti della New Hollywood.

Ascolta il podcast (speaker Marco Chiappini)

Dog Eat Dog di Paul Schrader, la trama

William Dafoe è co-protagonista insieme a Nicholas Cage in una storia di tre uomini usciti dal carcere e che tentano di rifarsi una vita nell’America che da lì a pochi mesi sarebbe caduta in mano a Trump.

Troy (Nicholas Cage), Mad Dog (William Defoe) e Diesel (Christopher Matthew Cook)  si uniscono per cercare di mettere a punto un’operazione che gli procuri il capitale per ripartire da zero.

Accettano così un lavoretto con la promessa di parecchi soldi: rapire il figlio di un tizio molto ricco per conto di un suo nemico.

Qualche cosa va storto e partono una serie di vicissitudini che fanno perdere di vista lo scopo iniziale dei tre protagonisti, forse intenzionalmente, e che generano una dopo l’altra sequenze di violenza e sangue che, per ammissione dello stesso Schrader, si ispirano a Tarantino, a Scorsese e ai film di Humphrey Bogart, di cui il personaggio di Troy è letteralmente appassionato.

Dog Eat Dog di Paul Schrader: l’America un attimo prima di Trump

Cineasta  poliedrico e di lungo corso, con Dog Eat Dog Paul Schrader mette in scena una commedia dell’America di oggi, e tra sparatorie e sangue inserisce dettagli all’apparenza divertenti ma che fanno pensare.

Ne è un esempio il paratesto, affidato alle notizie provenienti dalla televisione, i commenti della gente che partecipa ai talk show: battute come i poliziotti “hanno il permesso di uccidere i negri” anticipa i fatti sanguinosi di Minneapolis e non solo; i predicatori che girano armati; è un’America che vorrebbe luccicare ma che dentro è marcia e violenta e che non offre alcuna possibilità a chi ha sbagliato, ha pagato con la galera e ha deciso di ricominciare.

Il trailer

 

Leggi le altre recensioni dei film di Paul Schrader (Cat People, First Reformed, The Canyon).