Connect with us

VISTI AI FESTIVAL

UMBRIA FILM FESTIVAL: I CORTOMETRAGGI DELLA SEZIONE COLPO DI FULMINE

Sotto il cielo stellato di una splendida Piazza San Francesco a Montone, venue principale di questa edizione, allestita nel rispetto delle norme anti-Covid19, gli spettatori hanno potuto assistere a una selezione molto interessante di cortometraggi che in una manciata di minuti hanno raccontato i drammi del nostro tempo.

Publicato

il

UMBRIA FILM FESTIVAL COLPO DI FULMINE

Dopo aver allietato grandi e piccoli con un’infinita selezione di cortometraggi d’animazione e per bambini, in programma ogni sera prima del film in anteprima, l’edizione numero 24 dell’Umbria Film Festival, concluso domenica sera a Montone, in provincia di Perugia, ha presentato la sezione Colpo di fulmine con alcune proposte per adulti, molto interessanti e ricche di spunti sui drammi che affliggono la nostra società.

Umbria Film Festival: i cortometraggi della sezione Colpo di Fulmine

Sotto il cielo stellato di una splendida Piazza San Francesco a Montone, venue principale di questa edizione, allestita nel rispetto delle norme anti-Covid19, gli spettatori hanno potuto assistere a una selezione molto interessante di cortometraggi che in una manciata di minuti raccontano i drammi del nostro tempo.

Second to none di Vincent Gallagher

La senilità viene affrontata attraverso il black humour di Second to None, di Vincent Gallagher.

E’ la storia di un anziano ultracentenario invidioso del fratello gemello, nato soltanto qualche secondo prima di lui e per questo detentore del titolo di persona più anziana del mondo.

Tra gag divertenti, la storia è un pretesto per ricordarci che la rabbia e l’invidia non ci portano da nessuna parte. Anzi.

Memorable di Bruno Collet

Memorable, di Bruno Collett, cortometraggio di produzione francese candidato al Premio Oscar affronta un altro tema legato all’età che avanza: l’Alzheimer.

Il protagonista e sua moglie sono alle prese con la progressiva perdita di memoria e delle nozioni fondamentali per compiere gli atti quotidiani più semplici.

Il film entra nel cervello del protagonista e rivela allo spettatore la sua visione delle cose, con il filtro di una malattia che giorno dopo giorno sfalda il ricordo di un viso, di una parola, di un gesto.

Realizzato in stop-motion e 3D, Memorable si ispira alla vita del pittore statunitense William Utermohlen che, affetto di Alzheimer, ha continuato a dipingere.

Song Sparrow di Farzaneh Omidvarnia

Song Sparrow della regista iraniana Farzaneh Omidvarnia ci porta nell’odissea quotidiana di migranti e rifugiati costretti a trovare i mezzi più ardui e pericolosi per andare alla ricerca di una vita migliore.

Un cortometraggio che ci ricorda che il fatto di essere nati in un paese che ci tutela e ci fa vivere bene non deve assolutamente essere dato per scontato.

I personaggi fanno un viaggio della speranza all’interno di una cella frigorifera contenente carne, traghettati da un Caronte-camionista senza scrupoli e preoccupato di soddisfare soltanto i propri bisogni personali.

Sister di Siqi Song

Sister, di Siqi Song, candidato al Premio Oscar è una storia che non può fare a meno di farci versare qualche lacrima.

La politica del figlio unico adottata in Cina per contrastare l’aumento demografico dall’inizio degli anni Ottanta fino al 2013 ha lasciato un’intera generazione senza un fratello e una sorella.

La scrittura del cortometraggio tocca le corde di ognuno di noi.

Sembra riportarci alle disavventure e ai bisticci avuti con i nostri fratelli e le nostre sorelle, esattamente come il protagonista.

Fino poi a scoprire che la sua narrazione era soltanto frutto di una fantasia.

Infatti, a causa di una legge, vivrà il dramma dei suoi genitori che rinunceranno alla sua sorellina.

Sohrab and Rustum di Lee Whitmore

Sohrab and Rustum di Lee Whitmore è un lavoro su più livelli di narrazione.

Un disegno a matita si compone durante la narrazione.

Il racconto della protagonista, un’insegnante di letteratura in una classe femminile, che legge alle sue discenti il poema epico persiano a cui si ispira la storia.

Umbria Film Festival: Colpo di fulmine, corti per bambini e film in anteprima: appuntamento al 2021

Una selezione decisamente da ricordare questa dei Colpo di Fulmine, che testimonia l’accuratezza, la ricercatezza, la passione che si rinnoveranno, senza dubbio, il prossimo anno.