Connect with us

TAXI DRIVERS CONSIGLIA

La farfalla sul mirino, il capolavoro noir del maestro Suzuki Seijun, gratis su Youtube con CG Entertainment

Sul canale Youtube di CG Entertainment è disponibile in visione gratuita “La farfalla sul mirino” il cult di Seijun Suzuki, nella versione restaurata che venne proiettata in esclusiva al FEFF19 – Far East Film Festival. Considerato il Samuel Fuller giapponese, Seijun Suzuki con il suo cinema ha ispirato grandi autori del cinema contemporaneo, da Quentin Tarantino a Jim Jarmusch

Published

on

ORA GRATIS SUL CANALE YOUTUBE DI

CG ENTERTAINMENT

LA FARFALLA SUL MIRINO

DI SEIJUN SUZUKI

VERSIONE RESTAURATA

IL CAPOLAVORO DEL MAESTRO DEL CINEMA POP GIAPPONESE CHE HA ISPIRATO QUENTIN TARANTINO

https://youtu.be/bWWqDiKNEl0

 

Sul canale Youtube di CG Entertainment è disponibile in visione gratuita “La farfalla sul mirino” il cult di Seijun Suzuki, nella versione restaurata che venne proiettata in esclusiva al FEFF19 – Far East Film Festival.

Considerato il Samuel Fuller giapponese, Seijun Suzuki con il suo cinema ha ispirato grandi autori del cinema contemporaneo, da Quentin Tarantino a Jim Jarmusch, e continua ad essere un punto di riferimento per la storia del cinema mondiale.

IL FILM – Una farfalla si è posata sul mirino di Hanada, il “gangster n.3” del crimine organizzato giapponese. Una farfalla simile a quelle collezionate da Misako, la donna misteriosa che gli ha commissionato un colpo decisivo e che lui ha fallito miseramente. E’ stato quel corpo ultraleggero a fargli smarrire la lucidità o l’amore improvviso per Misako? Una cosa è certa: fallire significa essere eliminati e ora il nuovo bersaglio è Hanada.

“Uno yakuza movie amatissimo anche da Jim Jarmusch e universalmente riconosciuto come capolavoro dell’assurdo!” Far East Film Festival

CURIOSITA’ SUL FILM – Seijun Suzuki scrisse la sceneggiatura insieme a sei assistenti e all’attore Atsushi Yamatoya, il killer numero 4 del film. Il film è stato girato in soli 25 giorni di riprese e Suzuki lo ha montato in sole 24 ore. Nel film sono state colte delle somiglianze con “Lo spione” di Jean-Pierre Melville, ma non si ha la certezza che Suzuki lo avesse visto, mentre il montaggio ricorda molto quello di “Fino all’ultimo respiro” di Jean-Luc Godard. All’uscita del film, Suzuki venne licenziato dalla Nikkatsu: la pellicola non venne compresa né dalla critica né dal pubblico. Suzuki non poté realizzare altri film fino al 1977 e riuscì a tornare dietro la macchina da presa solo dopo una estenuante causa con la Nikkatsu.

La farfalla sul mirino Branded to Kill 殺しの烙印 Giappone, 98’ min Regia: Suzuki Seijun Sceneggiatura: Guryu Hachiro (Collettivo di sceneggiatori) Fotografia: Nagatsuka Kazue Muisca: Yamamoto Naozumi Montaggio: Tanji Mutsuo Produzione: Iwai Kaneo Production company: Nikkatsu Cast: Shishido Joe, Nanbara Koji, Annu Mari, Ogawa Mariko, Tamagawa Isao, Minami Hiroshi

Prima release in Giappone: 15 giugno 1967

Commenta