RaiMovie: a MovieMag Luca Zingaretti e il cinema nell’emergenza Coronavirus

MovieMag vi racconta cosa sta accadendo al cinema italiano per l’emergenza corona virus.

MovieMag vi racconta cosa sta accadendo al cinema italiano per l’emergenza corona virus. Abbiamo incontrato il Presidente dell’ANICA Francesco Rutelli, che ci ha spiegato come le industria del cinema si stia attivando di fronte alla situazione di criticità che ha provocato anche il rinvio dell’uscita di alcuni film. L’intervista a Luca Zingaretti, il ricordo di Ennio Flaiano e i film in sala, nell’appuntamento di mercoledì 4 Marzo alle 23.15 su Rai Movie e nella programmazione notturna di Rai1.

Arriva per la prima volta sul grande schermo Il Commissario Montalbano con Salvo amato, Livia mia. Il film racchiude due racconti che vedono protagonista il celebre personaggio, nato dalla penna di Andrea Camilleri. Dietro la macchina da presa Alberto Sironi, regista storico della trasposizione televisiva, scomparso ad agosto del 2019 e Luca Zingaretti che da sempre presta il volto al commissario. Luca Zingaretti nel faccia a faccia con Federico Pontiggia ha raccontato il suo rapporto con il famoso commissario. L’attore romano ha ricordato l’amico Andrea Camilleri confidando di aver imparato da lui “l’idea che il mondo vada scoperto giorno dopo giorno anche nelle cose più semplici, più piccole, e che il proprio tempo merita di essere speso bene”.

In questi giorni in sala: Doppio sospetto, un noir diretto da Olivier Masset-Depasse, dove il confine fra realtà e paranoia è in oscillazione costante; Sola al mio matrimonio, dove la regista Marta Bergman ci racconta le vicende di una ragazza rumena alla ricerca dell’indipendenza e di una vita migliore e Honey boy, diretto da Alma Har’el, ispirato alla vita tormentata dell’ex bambino prodigio di Hollywood, Shia LaBeouf, che compare sia nei panni del padre violento del protagonista sia in quelli di sceneggiatore.

Alberto Farina, nella rubrica See You Next Wednesday, ci porta dentro le tormentate vicende di alcune baby star alle prese con una difficile gestione del proprio successo. Dal protagonista di Mamma ho perso l’aereo, Macaulay Culkin, afflitto da problemi di dipendenza e lotte legali con i suoi genitori, a Jackie Coogan, attore del cinema muto, noto per aver interpretato Il monello di Charlie Chaplin, i cui guadagni furono dissipati dalla mamma e dal patrigno. La sua vicenda, portata in tribunale, ispirò la prima legge americana per la tutela dei guadagni dei minori, chiamata Coogan Act.

Parla di riscatto sociale la storia dei protagonisti di The full monty che torna a teatro in Italia con una edizione totalmente rinnovata. Siamo andati sul set per scoprire come nasce la messa in scena della commedia musicale, firmata da Massimo Romeo Piparo, con Paolo Conticini, Luca Ward, Nicolas Vaporidis, Gianni Fantoni e Jonis Bascir.

Utlima modifica: 3 Marzo, 2020



Condividi