Ritrovata la storica foto che ritrae Alberto Sordi insieme a Stan Laurel e Oliver Hardy

Cercata per anni da studiosi e appassionati, è tornata alla luce una fotografia che vede Alberto Sordi insieme a Stan Laurel e Oliver Hardy. L'immagine fu scattata la sera del 25 Giugno 1950, quando la celebre coppia era in tournée pubblicitaria per lanciare quello che sarebbe stato l'ultimo film, Atollo K

Cercata per anni da studiosi e appassionati, è tornata alla luce una fotografia che vede Alberto Sordi insieme a Stan Laurel e Oliver Hardy. L’immagine era ritagliata e incollata in uno degli album conservati da Alberto Sordi nel suo archivio personale, oggi Fondo Alberto Sordi, depositato presso la Cineteca Nazionale; lì l’ha ritrovata Alberto Anile, critico e storico del cinema, che l’ha ora inserita nel suo libro intitolato semplicemente Alberto Sordi (Fondazione Centro Sperimentale/Edizioni Sabinae, pp. 305, 30 euro), in libreria dal 2 Marzo nell’anno che festeggia il centenario della nascita del grande attore.

L’immagine fu scattata la sera del 25 Giugno 1950, a Villa Aldobrandini, sul colle del Quirinale, quando l’attore romano era in ascesa e i due comici angloamericani alla fine della carriera, in una festa all’aperto con biglietti gratuiti per i bambini. Portati in tournée pubblicitaria per lanciare quello che sarebbe stato il loro ultimo film, Atollo K, Laurel & Hardy si esibirono in carne e ossa davanti a migliaia di bambini accorsi da tutta Roma mentre i loro storici doppiatori cinematografici, Alberto Sordi, ossia il pingue Hardy-Ollio, e Mauro Zambuto, Laurel-Stanlio, davano loro voce nascosti dietro una tenda. Dopo l’esibizione, Sordi uscì sul palcoscenico della Villa per dire qualche parola al microfono, ed è in quel momento che fu scattata l’immagine; allo spettacolo seguì infine una cena durante la quale Sordi, Laurel & Hardy scambiarono impressioni sul mondo del cinema.

La serata a Villa Aldobrandini è ricostruita da Alberto Anile in uno dei capitoli del suo libro, una biografia che indaga i momenti più affascinanti e meno noti della carriera di Sordi. All’epoca dell’incontro con Laurel & Hardy la sua popolarità era legata ai personaggi radiofonici di Mario Pio e del compagnuccio della parrocchietta, oltre alla voce di Ollio, che doppiava dal 1938. L’arrivo di Stanlio e Ollio a Roma fu ampiamente documentato in foto e pellicole ma della serata con Sordi non si conoscevano fotografie; l’attore ebbe però l’accortezza di conservarne una, a testimonianza di un affetto per la coppia di comici che andava ben oltre una proficua occasione professionale.

Per me vederli, conoscerli, fu un’emozione immensa, mi sentivo tornato bambino”, disse l’attore anni dopo.

Sconosciuto il nome del fotografo che scattò la foto; e potrebbe trattarsi del reporter che, come scrisse Sordi in un raro articolo pure ripubblicato nella nuova biografia di Anile, esortò l’attore a mettersi in primo piano dando addirittura una manata al povero Hardy. ”Dài Arbertò, ché tocca a te, lascia perde er ciccione!”, gli avrebbe detto il fotografo, beccandosi però poi un rimprovero da Sordi, offeso dalla mancanza di rispetto per il suo amato Ollio.

(Fonte: Ansa)

Utlima modifica: 2 Marzo, 2020



Condividi