Alla Cineteca di Bologna un novembre dedicato a Pasolini

pasolini

Martedì 2 novembre ricorreranno i 35 anni dalla morte di Pier Paolo Pasolini e la Cineteca di Bologna si appresta a ricordare la figura del grande intellettuale – di cui custodisce l’archivio – con una serie di iniziative che si dipaneranno nel corso di tutto il mese.

Un Pasolini inedito in Italia è quello proposto da Carlo Hayman-Chaffrey con il suo documentario, realizzato nel 1971, Pier Paolo Pasolini: a Filmaker’s Life, contenente immagini preziose di Pasolini e altrettanto preziose testimonianze di Alberto Moravia, Cesare Zavattini e Ninetto Davoli: l’appuntamento è nel giorno stesso dell’anniversario (martedì 2 novembre) alle ore 18 al Cinema Lumière (introduce la proiezione Roberto Chiesi).

Due giorni dedicati al rapporto tra Pasolini e il teatro saranno invece giovedì 11 e venerdì 12 novembre (ore 10-18, Auditorium DMS). Il convegno è promosso dal Cimes – Centro di Musica e Spettacolo (Dipartimento di Musica e Spettacolo – Alma Mater Studiorum – Università di Bologna) e dall’Associazione Fondo Pier Paolo Pasolini della Cineteca di Bologna in collaborazione con il Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia.

Lunedì 22 e martedì 23 novembre ci aspetta un fittissimo calendario di proiezioni e incontri al Cinema Lumière: in programma la Trilogia della vita (Il Decameron, I racconti di Canterbury e Il fiore delle mille e una notte), oltre a una serie di materiali per approfondire proprio questo momento straordinariamente creativo della vita del regista, tra i quali i dossier – realizzati dai curatori dell’Archivio Pasolini, Roberto Chiesi, Loris Lepri e Luigi Virgolin – sugli episodi perduti del Decameron e dei Racconti.
Sempre martedì 23, alle ore 15, ci sarà anche la consegna dei Premi Pasolini 2010.

Per informazioni:
Cineteca di Bologna



Condividi