La notte dei morti viventi 3D (dvd)

mortiviventi3d

In viaggio per raggiungere il funerale dello zio, Barb (Brianna Brown) e Johnny (Ken Ward) decidono di recarsi direttamente al cimitero, ma, invece della famiglia stretta nel dolore, trovano un nugolo di zombi ad accoglierli.

Remake girato in tre dimensioni dell’ultra-classico diretto da George A. Romero, il lungometraggio di Jeff Broadstreet – regista di Sexbomb e Dr. Rage – ha in realtà poco a che vedere con il film del 1968, qui visibile in un televisore acceso, mentre uno dei protagonisti osserva: “Una vera palla, sono morti tutti”.

Del resto, non è certo l’ironia a mancare in questo pseudo-rifacimento che, a differenza del capostipite, vede Johnny fuggire via in auto anziché essere ucciso dai morti viventi, mentre Barb viene salvata da Ben, non più eroico uomo di colore ma atipico studente moto munito  e con le fattezze del televisivo Joshua DesRoches.

E, fin dai primi minuti di visione, è comunque chiaro che le intenzioni del regista non siano quelle di riprendere la critica sociale romeriana in salsa zombesca, ma semplicemente di sfruttare l’immortale soggetto originale a base di assedio al servizio di un low budget unicamente volto al facile intrattenimento, tra splatter e perfino una nudissima coppia impegnata a fare sesso in un fienile.

Senza dimenticare, ovviamente, oggetti lanciati contro lo schermo (tra cui una pallottola sparata al ralenti) e primi piani dei resuscitati al fine di sfruttare il sistema di visione tridimensionale, fruibile attraverso gli appositi occhialini colorati inclusi nella confezione del dvd distribuito da 01 Home Entertainment.

Dvd visibile anche in classica modalità 2D e la cui sezione extra include il trailer originale del film, un making of (18 minuti), un dietro le quinte (6 minuti) e un’intervista al regista (11 minuti).
Tutti contenuti purtroppo privi di sottotitoli in italiano.

Francesco Lomuscio



Condividi