Connect with us

Stasera in Tv

Stasera in tv su Rai 4 alle 21,10 Free Fire di Ben Wheatley, con Brie Larson e Armie Hammer

Ben Wheatley si lascia alle spalle il tono autoriale del film precedente e lavora con ammirevole lucidità sulle coordinate del genere. Film di chiusura del 34esimo Torino Film Festival, Free Fire è una scheggia impazzita, che non concede un attimo di respiro. Martin Scorsese produttore esecutivo del film

Publicato

il

Stasera in tv su Rai 4 alle 21,10 Free Fire, un film del 2016 diretto da Ben Wheatley. Tra gli interpreti principali figurano Sharlto Copley, Armie Hammer, Brie Larson, Cillian Murphy, Jack Reynor e Michael Smiley. Il film è stato presentato in anteprima mondiale l’8 Settembre 2016 al Toronto International Film Festival, inoltre è stato il film di chiusura della 60ª edizione del London Film Festival. Free Fire ha chiuso il 34° Torino Film Festival. Il film è stato distribuita nelle sale cinematografiche britanniche il 31 Marzo 2017 da StudioCanal. Con la direzione della fotografia di Laurie Rose, le scenografie di Paki Smith, i costumi di Emma Fryer e le musiche di Geoff Barrow e Ben Salisbury, Free Fire conta sulla produzione esecutiva di Martin Scorsese e segna la prima volta in cui Ben Wheatley si cimenta con il cinema d’azione.

Sinossi
Boston, 1978. Due gruppi di trafficanti d’armi si incontrano in un magazzino isolato per uno scambio, ma qualcosa non va per il verso giusto e ha inizio una spietata sparatoria.

Se con High-rise Ben Wheatley aveva lasciato intendere di aver vanificato una grande occasione per spiccare il volo, con Free fire il suo nome potrebbe cominciare a circolare anche al di là del mondo cinefilo puro e crudo. Non s’inventa nulla di nuovo, ma il suo schema funziona a memoria, tra battute al fulmicotone e una pioggia di proiettili, ribaltamenti e sorprese che vanno oltre la logica, rimanendo però aggrappati al filo conduttore di tutta l’opera. Free fire è una scheggia impazzita e caricata a pallettoni ricercando l’eccesso. Ben Wheatley ha le idee chiare, limita al massimo i preamboli, entrando subito nel vivo, con una rapida introduzione, una situazione immediatamente bollente, per poi aprire le danze all’insegna di un riff brillante. Il ritmo impresso è eccellente, la formula è navigata, ma anche costantemente propositiva; metti un sacco di soldi (e armi) all’interno di un luogo chiuso, due gruppi di personaggi senza scrupoli, quando non proprio carogne nate, e sei già a buon punto. Se poi c’è un regista capace, il montaggio ti sorregge e i dialoghi scritti sono incalzanti, stupidi o pungenti, a seconda del momento, allora sei in una botte di ferro. Prende così campo un gioco al massacro, debitore del Quentin Tarantino prima maniera (Le iene), eliminando sovrastrutture e girando con qualche decibel in meno di potenza, rimanendo comunque altamente penetrante. Contribuiscono alla causa un umorismo nero, con perle di saggezza disseminate in lungo e in largo, la colonna sonora, che corrobora i fatti, e poi i personaggi, un bel gruppo di pazzi, descritti andando ben oltre le canoniche righe. Così, tra un fuoco incrociato, bisogna andare in un film bellico per trovare più pallottole esplose, il record di chilometri percorsi strisciando, tra il pericolo di essere colpiti e l’impossibilità di alzarsi dopo essere stati feriti, Free Fire può vantare un’immediatezza ammirabile; secco, follemente divertente, caustico e giocoso, con la sua spiccata volontà di incrementare all’inverosimile le ferite non mortali per protrarre il giusto, novanta minuti sono perfetti, la sagra della carneficina. Talmente semplice eppure così efficace, un intrattenimento esagerato (in tutti i sensi).

  • Anno: 2016
  • Durata: 90'
  • Distribuzione: Movies Inspired
  • Genere: Azione
  • Nazionalita: Francia, Regno Unito
  • Regia: Ben Wheatley