Connect with us

EVENTI

Omaggio all’Ugo Tognazzi cuoco e gastronomo nella casa-museo di Velletri

Protagonista della serata rievocativa dell'attore, allestita negli ambienti dove si riunivano, tra i tanti, Mario Monicelli, Vittorio Gassman e Paolo Villaggio, è lo chef Danilo Pelliccia, custode della cucina romana in Piemonte e che reinterpreterà il ricettario di Tognazzi

Publicato

il

Va in scena il 30 Novembre un omaggio a Ugo Tognazzi, gastronomo e “cuoco prestato al cinema”, come lo stesso attore, scomparso agli inizi degli anni ’90, amava definirsi. Nelle stanze della casa-museo Ugo Tognazzi di Velletri, nella zona dei Castelli Romani, la casa vitivinicola Tognazza propone Amici Miei – Situescion II, format artistico e multisensoriale che unisce enogastronomia e musica. Protagonista della serata rievocativa dell’attore, allestita negli ambienti dove si riunivano, tra i tanti, Mario Monicelli, Vittorio Gassman e Paolo Villaggio, è lo chef Danilo Pelliccia, custode della cucina romana in Piemonte e che reinterpreterà il ricettario di Tognazzi in un concentrato amarcord di scene di vita quotidiana fuori dal set. Il progetto e la Situescion “Amici Miei” è dedicato al valore dell’amicizia.

«Nella mia casa di Velletri c’è un enorme frigorifero che sfugge alle regole della società dei consumi. Non è un “philcone”, uno spettacolare frigorifero panciuto color bianco polare. È di legno e occupa un’intera parete della grande cucina. Dalle quattro finestrelle si può spiarne l’interno e bearsi della vista degli insaccati, dei formaggi, dei vitelli, dei quarti di manzo che pendono, maestosi, dai lucidi ganci. Questo frigorifero è la mia cappella di famiglia
(Ugo Tognazzi, dalla prefazione del libro L’abbuffone)