Stasera in tv su Rai Movie alle 21,10 Rush di Ron Howard, l’eterna sfida tra Niki Lauda e James Hunt

Ron Howard con Rush realizza un film affascinante e adrenalinico che fa rivivere sul grande schermo la leggendaria rivalità tra James Hunt e Niki Lauda, i più importanti piloti di Formula 1 degli anni ’70. Un’opera asciutta, che si apre all'emozione raccontando ciò che avvenne con rara perizia filologica

  • Anno: 2013
  • Durata: 123'
  • Genere: Azione
  • Nazionalita: USA
  • Regia: Ron Howard

Stasera in tv su Rai Movie alle 21,10 Rush, un film del 2013 diretto dal regista due volte Premio Oscar Ron Howard. Basato su una sceneggiatura di Peter Morgan, racconta l’intensa rivalità tra i piloti di Formula 1 James Hunt e Niki Lauda, interpretati rispettivamente da Chris Hemsworth e Daniel Brühl. Rush racconta dell’amicizia e rivalità tra i piloti di Formula 1 degli anni Settanta James Hunt, talentuoso campione inglese ma anche incallito playboy, e Niki Lauda, il suo diretto rivale austriaco contraddistinto da molta più disciplina e senso del dovere. Presentato al Toronto International Film Festival l’8 Settembre 2013, Rush è stato distribuito nelle sale cinematografiche britanniche a partire dal 13 Settembre 2013, mentre in quelle statunitensi dal 20 dello stesso mese. In Italia il film è arrivato il 19 Settembre 2013.

Sinossi
A metà degli anni Settanta, gli appassionati di Formula 1 assistono a un acceso duello per la conquista del titolo mondiale. James Hunt, bello, sexy e affascinante come una rockstar, si ritrova a fronteggiare il suo rivale di sempre, Niki Lauda, più umile, conservatore e schivo nei confronti della vita mondana. Un tragico imprevisto durante il Gran Premio di Germania del 1976 compromette l’intera stagione di Lauda mentre Hunt è impegnato a combattere i propri demoni personali, sia dentro che fuori dai circuiti, quando arriva il momento della gara decisiva. L’ultimo Gran Premio della stagione, a Tokyo, si trasformerà per entrambi in un’avvincente occasione di rivalsa, durante la quale entrambi mostreranno le loro migliori doti ma solo uno potrà salire sul gradino più alto del podio e laurearsi campione.

La recensione di Taxi Drivers (Martina Calcabrini)

Passione, sensualità, seduzione. Il fascino istintivo e selvaggio che lega un uomo alla macchina da corsa incita il regista Ron Howard, dopo il pacato successo de Il dilemmaa realizzare Rushuna pellicola affascinante e adrenalinica che porta sul grande schermo la leggendaria rivalità tra James Hunt e Niki Lauda, i più importanti piloti di formula 1 degli anni ’70.

Con il sogno nel cassetto di diventare grandi piloti di formula 1, James Hunt e Nikki Lauda iniziano la propria carriera automobilistica nelle sgangherate corsie della formula 3. Il primo, estroverso e carismatico, cavalca le onde del successo ponendosi costantemente sotto i riflettori, diviso tra donne, alcool e motori. Il secondo, invece, timido e introverso, preferisce dedicarsi al lavoro e al matrimonio piuttosto che partecipare alle serate mondane con i suoi colleghi. Contendendosi il titolo di campione sin dalla prima corsa, Lauda e Hunt dimostreranno di essere entrambi due grandi fuoriclasse.

L’antagonismo morboso ed esasperato fra i due protagonisti vive dell’odore della benzina, del rombo dei motori e dell’adrenalina che contraddistingue ogni loro corsa. Incuranti del pericolo di morire, Lauda e Hunt sono sedotti dalla potenza e dalla velocità che un uomo può acquisire a contatto con automobili di grande cilindrata. L’abile sceneggiatore Peter Morgan (Hereafter)riesce a modellare due personaggi che, privati di ogni maschera e filtro, rispecchiano perfettamente le persone a cui si ispirano. Chris Hermsworth Daniel Bruehl si calano nella parte, vivono vite parallele ma incidenti e, manovrati da un abile burattinaio, combattono costantemente tra la vita e la morte in modi diversi ma complementari. I due protagonisti, dunque, sono uomini comuni, pieni di pregi e difetti poiché umani ma, contemporaneamente, sono anche eroi classici, vigorosi e arroganti perché consapevoli delle proprie doti. Rushquindi, si rivela una pellicola centripeta che vive della stessa tensione che crea, un film di aspettative e sulle aspettative e un romanzo di formazione che dimostra che ognuno può riuscire a migliorare se stesso se accetta il rischio di confrontarsi con gli altri

GUARDA IL TRAILER >>

Utlima modifica: 28 Settembre, 2019



Condividi