Connect with us

DIRETTE EVENTI & FESTIVALS

Soundscreen Film Festival: Abel Ferrara presenta il suo provocatorio Go Go Tales 

Publicato

il

SOUNDSCREEN FILM FESTIVAL

Play the Movie!

21 – 28 settembre 2019

Palazzo del Cinema e dei Congressi / Cinema Jolly, Ravenna

ingresso gratuito a tutti gli spettacoli

Domenica 22 settembre 2019, Palazzo del Cinema e dei Congressi

 

Dopo la tonante serata d’apertura, continuano a pieno ritmo gli appuntamenti della quarta edizione di SOUNDSCREEN FILM FESTIVALdal 21 al 28 settembre 2019 presso il centrale Palazzo del Cinema e dei Congressi e presso il Cinema Jolly a Ravenna.

La manifestazione diretta da Albert Bucci, organizzata dall’Associazione Culturale Ravenna Cinema in convenzione con il Comune di Ravenna – Assessorato alla Cultura, con il contributo del MIBAC – Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Emilia-Romagna e della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, domenica 22 settembre si svoge interamente presso il Palazzo del Cinema e dei Congressi di Largo Firenze 1.

Si inizia con una proiezione celebrativa. Soundscreen festeggia le 70 candeline di un grandissimo della Musica che spesso ha incrociato il suo percorso artistico con la settima arte, Tom Waits. Di questo cantautore, musicista e attore, verrà messa in risalto la collaborazione con Jim Jarmush, tra i principali rappresentanti del cinema indie americano, con la visione alle ore 16.00 di The Dead Don’t Die (2019), un cast stellare (Bill Murray, Adam Driver, Tom Waits, Clhoë Sevigny, Iggy Pop, Steve Buscemi) per rivisitare l’iconico mito degli zombie.

Alle ore 18.00 torna Abel Ferrara, ospite speciale di SoundScreen 2019. Il cineasta presenta in sala il provocatorio Go Go Tales (2007), produzione interamente italiana, con Willem Dafoe, Bob Hoskins, Matthew Modine e i nostri Asia Argento e Riccardo Scamarcio.

Alle ore 20.30 il Cinema si suona: i bolognesi Kyokyokyo accompagnano dal vivo La coquille et le clergyman (1928) di Germaine Dulac, spaziando tra rock-noise, ambient e momenti lirici. Tra i più mitici film d’avanguardia dell’epoca del muto, l’opera racconta l’ossessione di un sacerdote per la moglie di un generale, tra strane visioni di morte e lussuria. La sonorizzazione è in collaborazione con Bronson Produzioni.

Si chiude con una proiezione del Concorso Internazionale per Lungometraggi, 10 film in gara, tra fiction, documentari, biopic e musical all’insegna del rapporto tra Cinema e Musica: alle ore 21.30 la metal comedy Heavy Trip di Juuso Laatio e Jukka Vidgren. Dalla Finlandia la spassosa storia di un ragazzo che cerca di superare le sue paure portando la band più sconosciuta al mondo al festival heavy metal più famoso della Norvegia. Il viaggio include metallo pesante, saccheggio di tombe, il paradiso vichingo e un conflitto armato tra Finlandia e Norvegia.