I cinque film italiani in lizza per le nomination agli Oscar del 2020

Cinque i film italiani che si sono autocandidati per le nomination agli Oscar del 2020: Martin Eden di Pietro Marcello, La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi, Il primo re di Matteo Rovere, Il traditore di Marco Bellocchio e Il vizio della speranza di Edoardo De Angelis

Sono stati annunciati in queste ore i cinque film in lizza per rappresentare l’Italia alla prossima edizione dei premi Oscar. Come ogni anno le produzioni delle pellicole uscire nei 12 mesi precedenti potevano presentare la propria candidatura sperando nell’occasione di arrivare a Hollywood. A fronte dei 21 titoli dell’anno scorso, l’Anica ha reso noto che quest’anno solo cinque film, tra tutti quelli usciti fra il 1º Ottobre 2018 e il 30 Settembre 2019, hanno presentato la loro autocandidatura.

I titoli sono Martin Eden di Pietro Marcello (fresco del riconoscimento ottenuto dal protagonista Luca Marinelli come miglior attore alla Mostra del cinema di Venezia), La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi, Il primo re di Matteo Rovere, Il traditore di Marco Bellocchio e Il vizio della speranza di Edoardo De Angelis. Ora la stessa Anica dovrà riunirsi entro l’1 Ottobre per decidere quale di questi lungometraggi presentare all’Academy la quale a sua volta deciderà se prendere in considerazione la proposta italiana per stilare la cinquina finale.

L’annuncio delle candidature degli Oscar 2020 che l’anno prossimo si svolgeranno con la loro 92esima edizione il 9 Febbraio, quindi compresa anche quella per il miglior film straniero, saranno rese note il 13 Gennaio prossimo. L’anno scorso il candidato italiano individuato era Dogman di Matteo Garrone, anche se poi non era riuscito a strappare l’ambita nomination. L’ultimo titolo italiano a finire nella cinquina è stato nel 2013 La grande bellezza di Sorrentino, che poi si è aggiudicato il premio.

Utlima modifica: 13 Settembre, 2019



Condividi