fbpx
Connect with us

Stasera in Tv

Stasera in tv su La7 doppio appuntamento con Hitchcock, con Caccia al ladro e Rebecca, la prima moglie

Oggi La7 dedica la prima e la seconda serata al maestro del brivido, Alfred Hitchcock: si comincia alle 21,15 con Caccia al ladro (1954), con Cary Grant e Grace Kelly, e si prosegue alle 23,15 con Rebecca, la prima moglie (1940), con Laurence Olivier e Joan Fontaine

Publicato

il

Caccia al ladro (To Catch a Thief) è un film del 1955 diretto da Alfred Hitchcock, con Cary Grant, Grace Kelly, Jessie Royce Landis, Charles Vanel, John Williams. Hitchcock affidò la sceneggiatura al fidato collaboratore John Michael Hayes con cui lavorò con soddisfazione e successo in ben quattro film. La sceneggiatura era pronta verso la fine di aprile del 1954. I dialoghi risultarono brillanti, pieni di giochi di parole, e audaci per i numerosi doppi sensi. Per sfruttare meglio i tempi, Hitchcock, nel mese di maggio 1954, mandò una troupe guidata da Herbert Coleman nel sud della Francia col compito di fare le riprese in esterno che potevano essere filmate senza la presenza degli attori. Nel mese di giugno tutti si trasferirono in Costa Azzurra e si effettuarono le riprese con gli attori. Alla fine di agosto il film era terminato. Sebbene sprovvisto della tipica suspense dei suoi film, il ritmo di Caccia al ladro è vispo e garantisce il coinvolgimento dello spettatore, le interpretazioni di Cary Grant e Grace Kelly sono tenute su un registro brillante del tutto adeguato all’impostazione della sceneggiatura: entrambi gli attori hanno dato altrove caratterizzazioni più sfaccettate, ma risultano comunque convincenti. Splendidi i costumi di Edith Head, soprattutto nella scena del ballo in maschera, e almeno un paio di scene di inseguimento automobilistico da antologia, coi paesaggi marittimi che si integrano con eleganza all’azione. Ottima, infine, la suggestiva fotografia in Vistavision di Robert Burke giustamente premiata con l’Oscar.

Sinossi
Il Gatto, ex ladro d’alto bordo, vive tranquillo sulla Costa Azzurra, quando una serie di furti eseguiti con la sua tecnica insospettiscono la polizia. L’uomo cerca di scoprire chi sta tentando di metterlo nei guai. Contemporaneamente gli si mette alle costole una ricca e bella americana innamorata di lui, a sua volta convinta che questi nuovi furti siano proprio opera sua. La verità, legata al passato avventuroso del “Gatto”, verrà fuori nel corso di una lussuosa festa mascherata.

Rebecca – La prima moglie (Rebecca) è un film del 1940 diretto da Alfred Hitchcock, tratto dal romanzo Rebecca, la prima moglie di Daphne du Maurier, vincitore di due Premi Oscar, tra cui quello per il miglior film. Il film è stato distribuito in Italia anche con i titoli La prima moglie (Rebecca) e Rebecca. Scelto come film di apertura al primo Festival internazionale del cinema di Berlino nel 1951, nel 1940 il National Board of Review of Motion Pictures l’ha inserito nella lista dei migliori dieci film dell’anno. Il cast è quasi completamente inglese. Tra le attrici che si presentarono al provino per il ruolo della signora De Winter, vanno ricordate Loretta Young, Margaret Sullavan, Vivien Leigh e Anne Baxter. Fu scelta Joan Fontaine, allora ventiduenne, che si rivelò perfetta in quella parte: dolce e intelligente, modesta e timida, spaventata e insicura, innamorata e tenace; Hitchcock la volle anche come protagonista nel film Il sospetto. Il film costò più di un milione di dollari e fu il più costoso girato dal regista fino ad allora, avendo in compenso un grande riscontro negli incassi. François Truffaut, nella celebre e fondamentale intervista fatta al regista, afferma: «…è il primo dei suoi film che faccia pensare a una fiaba» e che «…la storia di Rebecca è molto simile a quella di Cenerentola». Hitchcock conferma e aggiunge «… la protagonista è Cenerentola e la signora Danvers è una delle sorelle cattive». Questa interpretazione è stata ripresa più volte dai critici successivi.

Sinossi
Il ricco Maxim De Winter conosce in Costa Azzurra una bella e ingenua fanciulla, e in quattro e quattr’otto se la sposa. Lei è felicissima, ma quando arriva nella magione del consorte si accorge che tutti sono ancora ossessionati dalla sua prima moglie, Rebecca. In particolare la governante alimenta il ricordo della signora, che un giorno rispunta tra le onde del mare. Morta. De Winter è accusato di omicidio.

: Cosa vedere su Netflix, Prime e al Cinema Lasciaci la tua email e goditi i film e le serie piú belli del momento!