Federico Fellini e il sacro: per il centenario della nascita del regista è in preparazione un nuovo progetto

«Ho bisogno di credere – disse Federico Fellini –. È un bisogno né vivo né maturo, per la verità. È un bisogno infantile di sentirmi protetto, di essere giudicato benevolmente, capito, e possibilmente perdonato».

Al tema «Ho bisogno di credere. Federico Fellini e il sacro» sarà dedicato un progetto nel Marzo 2020 (centenario della nascita del regista) che si svolgerà tra Rimini e Roma. La presentazione e qualche anticipazione sull’iniziativa si avranno domenica 18 Agosto a Rimini, in occasione dell’evento «La città di Fellini». Domenica, al parco Marecchia, vicino al ponte di Tiberio, si comincia alle 19 con musica, gastronomia, animazioni in costume, evoluzioni acrobatiche del Circo Keaton, poi la proiezione di Amarcord (versione restaurata dalla Cineteca di Bologna) e la presentazione del progetto su Fellini e il sacro. La serata chiude la rassegna «Tiberio Cinepicnic».

Il progetto «Ho bisogno di credere. Fellini e il sacro» prevede un convegno, una mostra, una pubblicazione, un docufilm. Il titolo prende spunto da una conversazione del regista con l’amico scrittore Sergio Zavoli. «Ho bisogno di credere – disse Fellini –. È un bisogno né vivo né maturo, per la verità. È un bisogno infantile di sentirmi protetto, di essere giudicato benevolmente, capito, e possibilmente perdonato».

Utlima modifica: 16 Agosto, 2019



Condividi