Il regista Tinto Brass dimesso dall’ospedale: «Continua la mia gioia di vivere»

Tinto Brass: «Posso ancora dire che il senso della vita è essere presenti per godere di ogni istante»

Il regista Tinto Brass è stato dimesso ieri dall’ospedale Sant’Andrea di Roma, dove era stato ricoverato d’urgenza 9 giorni fa in seguito a un malore che lo aveva colpito a casa (si era parlato di una ischemia).

In una nota l’86enne regista veneziano – vedovo di Carla Cipriani, sorella di Arrigo, e madre dei suoi due figli Bonifacio e Beatrice, che vivono tuttora nel Veneziano – fa sapere che le sue condizioni di salute sono ora buone, ringrazia lo staff dei medici e tutti coloro che gli sono stati vicino. «Dove c’è un grande amore c’è una grande forza, mia moglie Caterina (Varzì sposata nel 2017, ndr) mi ha dato e continua a darmi la gioia di vivere – scrive Brass -. Posso ancora dire che il senso della vita è essere presenti per godere di ogni istante» ha concluso.

(Fonte: Il Gazzettino.it)

Utlima modifica: 16 luglio, 2019



Condividi