Perfetti sconosciuti da Guinness dei Primati: è il film con il maggior numero di remake al mondo

I rifacimenti del progetto del regista romano hanno fatto registrare introiti nel mondo per 500 milioni di euro e in cantiere c’è anche il remake americano con protagonista Charlize Theron

Perfetti sconosciuti da record: il film cult di Paolo Genovese, campione d’incassi del 2015, è entrato nel Guinness dei primati in quanto titolo che ha avuto più remake nel mondo, ben 18. Al centro della storia c’era un gruppo di amici che si ritrovava a casa di una delle coppie protagoniste, decidendo di cimentarsi con un gioco eccitante e insieme pericolosissimo: mettere i propri cellulari sul tavolo e condividerli senza censure per tutta la durata della cena, nel tentativo di dimostrare gli uni agli altri di non avere niente da nascondere.

I rifacimenti del progetto del regista romano hanno fatto registrare introiti nel mondo per 500 milioni di euro e in cantiere c’è anche il remake americano con protagonista Charlize Theron. L’attrice avrebbe visto il film durante un volo, stando a quanto raccontato dallo stesso Genovese nei mesi scorsi, e gli sarebbe piaciuto moltissimo, a tal punto da volerne mettere in cantiere una nuova versione. Le trattative sono molto avanzate e serrate, seppur ancora in una fase iniziale di sviluppo.

Genovese, che nel frattempo è impegnato nell’adattamento cinematografico del suo romanzo Il primo giorno della mia vita, che sarà ambientato a New York, ha commentato così il suo incredibile record in un’intervista apparsa oggi sul quotidiano La Repubblica: «Ci sono film più belli, ma (Perfetti sconosciuti, ndr) ha saputo intercettare un fenomeno sociale in cui tutti si sono identificati. Non so se mi ricapiterà mai, ho avuto fortuna». 

I protagonisti del film originale erano Kasia Smutniak, Marco Giallini, Valerio Mastandrea, Anna Foglietta, Giuseppe Battiston, Edoardo Leo e Alba RohrwacherPerfetti sconosciuti, scritto dal regista insieme a Filippo Bologna, Paolo Costella, Paola Mammini e Rolando Ravello, vinse 2 David di Donatello, incluso miglior film, e 3 Nastri d’Argento, ottenendo un significativo incasso al botteghino italiano di 17,3 milioni di euro.

(Fonte: La Repubblica)

Utlima modifica: 15 luglio, 2019



Condividi