fbpx
Connect with us

Stasera in Tv

Stasera in tv su Iris alle 23 The Dreamers – I sognatori di Bernardo Bertolucci

The Dreamers è girato con la leggerezza del cinema che negli anni '60 scopriva il mondo, con le fughe di Bande à part e le ingenuità di Pierrot le fou e di Partner, con la voglia di sporcare lo schermo con un pezzo di autobiografia felice. La tipica dialettica interno-esterno di Bertolucci torna con tutta la sua carica dirompente, la sua improbabilità, il suo splendore

Publicato

il

Stasera in tv su Iris alle 23  The Dreamers – I sognatori, un film del 2003 diretto da Bernardo Bertolucci con Michael Pitt, Louis Garrel, Eva Green, Jean-Pierre Kalfon, Jean-Pierre Léaud. Il film è basato su un racconto di Gilbert Adair The Holy Innocents. Adair ha anche scritto la sceneggiatura del film. Il film presenta una enorme quantità di citazioni, richiami e rimandi a molti film. Alcuni sono più espliciti e citati o mostrati direttamente, mentre molti altri sono piccoli dettagli come poster sulle pareti, inquadrature, battute ed altro.

Sinossi
Parigi, 1968: rimasti soli mentre i genitori sono in vacanza, Isabelle e Theo invitano a casa loro Matthew, un americano che hanno appena conosciuto. I tre decidono di non uscire e definiscono le regole della loro reclusione. Esplorando emozioni ed erotismo, arriveranno a conoscersi profondamente e a mettersi alla prova per capire fin dove possono arrivare.

I sognatori di Bertolucci sognano al chiuso, nelle prime file della sala cinematografica e in una bella casa vuota: si raccontano le insofferenze della borghesia illuminata francese e della piccola borghesia americana, che con la tolleranza pacifista cerca di ritrovare l’innocenza perduta. Sognano e sanno che non sarà mai più così, più maturi dei loro corpi, più antichi delle immagini del “loro” cinema. Aperto dal dolly che discende dalla Tour Eiffel (e che si ripete in analoghi movimenti fuori dall’ascensore della casa dei ragazzi), accompagnato da una colonna sonora di “etimologica” precisione e di istantaneo calore emotivo (Jimi Hendrix ed Edith Piaf, i Doors e Françoise Hardy, El paso del Ebro e La mer), The Dreamers è girato con la leggerezza del cinema che negli anni ’60 scopriva il mondo, con le fughe di Bande à part e le ingenuità di Pierrot le fou e di Partner, con la voglia di sporcare lo schermo con un pezzo di autobiografia felice, di raccontare che l’unica via di uscita è il suicidio, come per Mouchette, ma che a volte, un colpo d’aria, un sogno che per un istante si materializza, ti può fermare. E la voglia di non dimenticare e di non rimpiangere niente. I tre personaggi si muovono e si atteggiano come se fossero in un film, citano brani di dialoghi tratti da classici hollywoodiani o della Nouvelle Vague, dibattono aspramente sulla grandezza di Chaplin e Keaton e, così facendo, immergono lo spettatore in un flusso di meravigliosa cinefilia.

  • Anno: 2003
  • Durata: 130'
  • Genere: Drammatico
  • Nazionalita: Gran Bretagna, Francia, Italia
  • Regia: Bernardo Bertolucci