fbpx
Connect with us

Stasera in Tv

Stasera in tv su Iris alle 21 Nato il quattro luglio, il film di Oliver Stone con Tom Cruise, ispirato alla vita del marine Ron Kovic

Dopo il Vietnam autobiografico di Platoon, ecco quello restituito dagli occhi del reduce disilluso e ferito. La storia di Ron Kovic viene trasformata da Stone in un apologo antimilitarista di grande tensione emotiva, un pamphlet non solo contro la guerra in Vietnam ma contro tutte le guerre

Publicato

il

Stasera in tv su Iris alle 21 Nato il quattro luglio (Born on the Fourth of July), un film del 1989 diretto da Oliver Stone. Tratta le vicende vissute da Ron Kovic (ex marine e poi attivista e scrittore impegnato per la pace) in Vietnam e, al ritorno, negli Stati Uniti. Il film è dedicato alla memoria dell’attivista politico Abbie Hoffman. Il film ha ottenuto 13 candidature e vinto 2 Premi Oscar (Miglior Regia e Miglior Montaggio), 6 candidature e vinto 5 Golden Globes. Con Tom Cruise, Caroline Kava, Willem Dafoe, Tom Berenger, Raymond J. Barry, Kyra Sedgwick.

Sinossi
Ron è nato il 4 luglio, anniversario dell’indipendenza americana. Volontario in Vietnam, nel paese asiatico conosce l’inferno: vede uccidere donne e bambini e provoca a sua volta la morte di un amico. Ferito gravemente alla spina dorsale Ron torna in patria paralizzato. È costretto a un lungo periodo di ricovero in un ospedale militare durante il quale cambia profondamente opinione sulla guerra e le sue motivazioni. Cade preda di una forte depressione da cui esce per dedicarsi anima a corpo alla causa del pacifismo e alla politica del partito democratico.

Conflitto complicato quello del Vietnam e Hollywood con gli anni gli ha dedicato numerose opere. Nato il quattro luglio è probabilmente l’ultimo grande film del filone, che vede titoli magistrali come Apocalypse Now, Il cacciatore, e tanti altri che molti hanno ben presenti. Dopo il Vietnam autobiografico di Platoon, ecco quello restituito dagli occhi del reduce disilluso e ferito. Il Vietnam di Oliver Stone si divide in tre titoli: Platoon, Nato il 4 luglio e Tra cielo e terra, tre film con tre sguardi diversi, dalla recluta al reduce, sino alle vittime. La storia di Ron Kovic viene trasformata da Stone in un apologo antimilitarista di grande tensione emotiva, un pamphlet non solo contro la guerra in Vietnam ma contro tutte le guerre. E si sa che Stone nei suoi film sposa sempre una tesi chiara, non essendo avvezzo ad andare troppo per il sottile. Stone gioca con la sua solita regia, stavolta però alternandola con qualche lentezza a-tipica nel suo stile. Cruise convince nella parte dell’infermo di guerra, Dafoe e Berenger sfoggiano due importanti cameo. Molto intenso e ben organizzato e magnificamente interpretato da Tom Cruise, il film è capace di strappare non poche lacrime, ma anche di far riflettere sull’orrore e sulla stupidità di una guerra che ha incarnato un grande dramma nella storia americana. Sincero, realistico, profondissimamente umano. Stone voleva girare le scene di guerra realmente nel Vietnam, ma dal momento che i rapporti con gli Stati Uniti non era dei migliori, decise di dirigerlo nelle Filippine (dove il regista aveva già realizzato Platoon).

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

  • Anno: 1989
  • Durata: 144'
  • Genere: Drammatico
  • Nazionalita: USA
  • Regia: Oliver Stone