fbpx
Connect with us

NEWS

L.A. ZOMBIE di Bruce LaBruce in concorso al Festival di Locarno (ma bandito dai festival australiani)

Il settimo lungometraggio del regista canadese Bruce LaBruce “L.A. ZOMBIE” – una co-produzione tra Germania/Stati Uniti/Francia – vede come protagonista la star del porno gay François Sagat nel ruolo di un senzatetto schizofrenico che pensa di essere uno zombie alieno; vaga per le strade di Los Angeles alla ricerca di cadaveri con i quali avere rapporti omosessuali e riportarli in vita.

Pubblicato

il

LAZombie

Il settimo lungometraggio del regista canadese Bruce LaBruce “L.A. ZOMBIE” – una co-produzione tra Germania/Stati Uniti/Francia – vede come protagonista la star del porno gay François Sagat nel ruolo di un senzatetto schizofrenico che pensa di essere uno zombie alieno; vaga per le strade di Los Angeles alla ricerca di cadaveri con i quali avere rapporti omosessuali e riportarli in vita.
Ancor prima della sua première internazionale al prossimo festival di Locarno, il film è stato bandito da tutti i festival cinematografici australiani in quanto accusato di oscenità ed inneggiamento alla necrofilia.

Bruce LaBruce è un artista poliedrico; regista, sceneggiatore, fotografo e scrittore, inizia la sua carriera come redattore per la rivista JDs, per poi collaborare con numerose testate tra le quali anche Vice, Nerve e Blackbook (sia come giornalista che come fotografo). L’esordio cinematografico avviene alla fine degli anni ’80 con alcuni cortometraggi sperimentali in Super 8; tra i suoi film più conosciuti: No Skin Off My Ass (1991), Hustler White (1996), Skin Flick (del 1999, con la versione hardcore Skin Gang del 2000) e Otto; or Up with Dead People (2008).

Il film sarà distribuito in autunno 2010 da Queer Frame, la sezione a tematica GLBT di Atlantide Entertainment.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.