Assassin’s Creed

Assassin’s Creed: in testa al box office nel giorno d’uscita

Esordio brillante per il film distribuito da 20th Century Fox Italia Assassin’s Creed, ispirato alla famosa saga videoludica ed interpretato da Michael Fassbender e Marion Cotillard. Secondo i dati Cinetel, nel giorno d’uscita la pellicola ha incassato 722.117 euro e registrato oltre 102.133 presenze in sala, facendosi così strada tra i numerosi titoli del periodo natalizio ed aggiudicandosi il primo posto al botteghino per la giornata di ieri

Allied

Allied – Un’ombra nascosta

Zemeckis architetta un film che è un organismo perfetto, in cui ciascun elemento svolge egregiamente la propria parte, e il risultato è un’opera dove non è presente alcuna sbavatura. Non c’è un desiderio di imporsi dell’autore, che dimostra un notevole grado di maturità, scomparendo quasi, mettendosi completamente al servizio della storia da raccontare, e producendo in tal modo una pellicola che s’installa nella tradizione del grande cinema di narrazione americano

Assassin’s Creed

Assassin’s Creed

Assassin’s Creed è il moderno e adrenalinco adattamento cinematografico dell’omonimo videogioco di successo prodotto nel 2008 da Ubisoft. Diretto da Justin Kerzel e distribuito da 20th Century Fox, il film è disponibile nelle sale cinematografiche dal 4 Gennaio 2017. Con Michael Fassbender, Marion Cotillard, Jeremy Irons e Charlotte Rampling

È solo la fine del mondo

È solo la fine del mondo

Xavier Dolan, giunto al sesto film, rimescola le carte del suo cinema partendo da un testo non suo (ma tratto da una pièce di Jean-Luc Lagarce, morto di AIDS nel ‘95) e il risultato è, paradossalmente, quanto di più dolaniano fosse lecito aspettarsi. Della maturità stilistica del ventisettenne Dolan si dice ormai già da anni, ma qui la sua sensibilità di autore si fa impressionante

James Gray

Stasera alle 21,10 su Laeffe C’era una volta a New York di James Gray

C’era una volta a New York (The Immigrant) è un film del 2013 scritto, diretto e prodotto da James Gray, con protagonisti Jeremy Renner, Marion Cotillard e Joaquin Phoenix. Il regista afferma che il suo intento era quello di fare un film classico, che rendesse omaggio ai suoi maestri, Coppola e Cimino, e di non temere le emozioni, verso le quali si sente più incline che non rispetto a forme di distaccato cinismo. Ed il suo lungometraggio è esattamente questo

Ridley Scott

Stasera alle 21,15 su Rete 4 Un’ottima annata di Ridley Scott

Un’ottima annata – A Good Year (A Good Year) è un film del 2006 diretto da Ridley Scott, con Russell Crowe. Nel cast vi sono anche Abbie Cornish, Albert Finney e Marion Cotillard, alla sua seconda pellicola statunitense dopo Big Fish – Le storie di una vita incredibile. La sceneggiatura non originale è tratta dal romanzo omonimo di Peter Mayle

Juste la fin du monde

69 Festival di Cannes: Juste la fin du monde di Xavier Dolan (Concorso)

Senza mai perderne il controllo, l’enfant prodige Xavier Dolan esaspera il melodramma ed estremizza la recitazione in Juste la fin du monde, un’oppressiva e ora urlata ora taciuta iperstilizzazione di una disfunzione famigliare. Dolan chiama a raccolta un cast eccezionale: Marion Cotillard, Léa Seydoux, Vincent Cassel, Nathalie Baye e Gaspard Ulliel

Lucky Red

Gli appuntamenti con i film Lucky Red al Festival di Cannes 2016

Lucky Red sarà al Festival di Cannes 2016 con tre titoli molto attesi: oltre a THE NICE GUYS di Shane Black con Ryan Gosling e Russel Crowe e JUSTE LA FIN DU MONDE di Xavier Dolan con Lea Seidoux, Marion Cotillard, Vincent Cassell, Gaspard Ulliel e Nathalie Baye siamo infatti lieti di annunciare la distribuzione di THE SALESMAN di Asghar Farhadi con Taraneh Alidoosti e Shahab Hossein

Un sapore di ruggine e ossa

Stasera alle 21,15 su Rai Movie Un sapore di ruggine e ossa di Jacques Audiard

Un sapore di ruggine e ossa (De rouille et d’os) è un film del 2012 diretto da Jacques Audiard basato sulla raccolta di racconti Ruggine e ossa (Rust and Bone) di Craig Davidson. Un sapore di ruggine e ossa è una storia appassionante, capace di coinvolgere lo spettatore in un climax sentimentale ascendente. L’atmosfera melodrammatica è accompagnata dalla colonna sonora di un grande come Alexandre Desplat. Un’ opera da non perdere

Macbeth

Macbeth

L’opera di Kurzel rimane molto fedele al testo teatrale, ma la sua unica pecca è che manca di elementi nuovi e originali. Nonostante la presenza di due straordinari attori come Fassbender e la Cotillard e i meravigliosi costumi e paesaggi, lo spettatore si perde nei meandri di una storia già vista e rivista

Il piccolo principe

Il piccolo principe

Il fascino de Il Piccolo Principe è anche nella sua naiveté un po’ vecchio stampo e il film, alla fine, fa il suo lavoro portando a sorridere e commuoversi esattamente dove c’è da farlo. Non un titolo che cambierà le sorti dell’animazione moderna (ammesso che ambisse ad esserlo) ma di sicuro una manna per chiunque abbia amato il libro

un-sapore-di-ruggine-e-ossa

Un sapore di ruggine e ossa

Nel nord della Francia, Ali si ritrova improvvisamente sulle spalle Sam, il figlio di cinque anni che conosce appena. Senza un tetto né un soldo, i due trovano accoglienza a sud, ad Antibes, in casa della sorella di Alì. Tutto sembra andare subito meglio. Il giovane padre trova un lavoro come buttafuori in una discoteca e, una sera, conosce Stephane, bella e sicura, animatrice di uno spettacolo di orche marine. Una tragedia, però, rovescia presto la loro condizione.

Design by Daniele Imperiali
^ Back to Top