vlcsnap-2014-11-03-09h37m32s12

Intervista a Claudio Caligari

Claudio Caligari, il regista del film di culto “Amore tossico”, e di “L’odore della notte”, intervistato da Taxi Drivers. A cura di Luca Biscontini e Giacomo Ioannisci

tony_d_angelo1_800_800

Una notte, un poeta… Intervista a Toni D’Angelo

Toni D’Angelo è un giovane regista di origine napoletana; se il suo cognome ricorda chiaramente il lavoro e la fama del padre, la sua inclinazione è altrove, dietro l’obiettivo. A Venezia, nella sezione Controcampo Italiano, ha vissuto con la sua opera seconda, Poeti, l’emozione della Sala Grande.

dieciminuti

Al via l’8° edizione del Dieciminuti Film Festival

Internazionale più che mai, il festival del corto organizzato dall’associazione culturale IndieGesta a Ceccano in provincia di Frosinone si prepara alla partenza. Da giovedì 10 Gennaio, infatti, avranno inizio le proiezioni di un evento che negli anni ha dimostrato come, seppur partendo dal basso, sia possibile raggiungere notorietà e qualità con l’organizzazione di eventi culturali che vanno, per così

page21_1

Improvvisamente l’inverno scorso

“Dopo Raiot, il film di Sabrina Guzzanti sul clima di austerità del giornalismo e della satira nel nostro paese, esce un documentario su ciò che accade in uno stato come l’Italia all’indomani dell’impossibilità di avere un disegno di legge che garantisca e che tuteli l’unione delle coppie omosessuali: i DI. CO.”

arton5122

Intervista a Daniele Di Biasio. Non solo un nome nei titoli di testa

Daniele di Biasio è sceneggiatore, regista, per cinema e televisione, autore di documentari come “Pesci combattenti” (2002) e “Via dell’Esquilino”(2005), entrambi raccontano diversi spaccati della scuola italiana: il primo vaga sui banchi di scuola della periferia napoletana sulle orme del progetto ministeriale “Chance” che combatte la dispersione scolastica, nel secondo ci confrontiamo con una classe dell’Esquilino di emigrazione varia.

Swaitz ecc

Intervista a Matteo Swaitz

Intervistare Matteo Swaitz è un piacere oltre che una chicca per quelli che come me cercano di consigliare visioni più o meno indipendenti, più o meno autoriali, più o meno guardabili.

download (2)

Intervista a Paolo Sorrentino

Paolo Sorrentino è nato a Napoli nel 1970. Il suo primo lungometraggio, “L’Uomo in più” già premio “Made in Italy – Rai International” nell’ambito del premio Solinas (1999), è stato presentato nella competizione ufficiale alla Mostra del Cinema di Venezia 2001 ed ha ricevuto numerosi riconoscimenti in Italia e all’estero

unnamed

Intervista a Marco Martani

L’estate è finita da un pezzo e cerco di incastrare la mia vita-scrittura-cinema tra la tesi di dottorato da finire, i professori alle calcagna, il lavoro per la scuola di Sentieri Selvaggi…

download (1)

Intervista a Leonardo Carrano

Leonardo Carrano ( Roma 1958 ). Espone in tutto il mondo dal 1980. Dal 1992 comincia a occuparsi di pittura animata. I suoi lavori ottengono successo immediato, richiamando subito l’attenzione di specialisti del settore.

download

Intervista ai Manetti bros produttori de Il bosco fuori

Come siete entrati nel progetto? Marco: Con Gabriele Albanesi ci siamo conosciuti quando uscì Zora la vampira perché scrisse su internet malissimo del film. L’ho contattato e discutendo mi ha fatto leggere un cortometraggio molto bello che aveva scritto. Poi ci siamo incontrati, è nata una bella amicizia e ci ha fatto vedere la sceneggiatura

LaRitirata_sk05

Intervista a Elisabetta Bernardini

Occhi scuri e chioma crespa di riccioli bruni, Elisabetta Bernardini ama gli abiti dimessi, solitamente grigi o neri, ma quando il suo cortometraggio “La ritirata” ha trionfato nella sezione Y GEN del Giffoni Film Festival 2008, è salita sul palco raggiante, indossando un vestito d’oro. «All’inizio non pensavo assolutamente di essere all’altezza di fare la

Luca-Ragazzi

Intervista a Luca Ragazzi e Gustav Hofer

All’indomani del grandioso successo riscosso al Festival di Berlino, che ha in seguito dato eco nei principali giornali nazionali, da L’Unità a La Repubblica, da Il Messaggero a Il Corriere della Sera, torna a far parlare di sé il film di Gustav Hofer e Luca Ragazzi intitolato “Improvvisamente l’inverno scorso”, che si era timidamente affacciato

2883900603_c6328e1bc6_b

Intervista a Aiman Sadek. Fuga da Spinaceto

Il film è una tua idea o ti è stato proposto da qualche tuo collaboratore? Aiman Sadek: Da sempre avevo in mente un corto o un film del genere che parlasse della realtà di un quartiere che in passato divenne famoso per storie di cronaca. Proposi il soggetto al mio amico sceneggiatore Guido Ludovici, il

Andrea-Dambrosio-640x480

Intervista ad Andrea D’Ambrosio, regista del documentario shock sui rifiuti in Campania: Biutiful Cauntri

Non riesco ancora a capire il motivo, ma alla fine della proiezione di Biùtiful cautri la prima cosa a cui ho pensato è stata una canzone dei primi anni Ottanta, “Mad World” (“Mondo Folle”) del duo britannico Tears for Fears. Potrebbe sembrare un po’ banale, ma per raccontare le immagini di tonnellate di immondizia, inquinamento,

Ivan e Loriana

In questo mondo denso di messaggi, dove la quasi integrità dei contenuti viene veicolata attraverso la parola, ci è profondamente difficile immaginare come possa fallire il percorso di apprendimento di un linguaggio in assenza dell’udito. Eppure c’è chi cresce in questo silenzio, e per essere introdotto nel vorticoso ambiente parlato, ogni mezzo e sistema si dipinge di fantasia e giocosità, di pittoreschi stratagemmi per far sì che ogni bambino riconosca dentro di sé le giuste sensazioni per arrivare finalmente a parlare.

download

Intervista a Stefano Tummolini

Un altro pianeta è stato presentato alla 65° Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, nella sezione Giornate degli Autori dove ha vinto il Queer Lion Award.
Abbiamo incontrato il regista, Stefano Tummolini, e l’attore/protagonista, Antonio Merone.

Intervista ai registi di Via Selmi 72 Cinemastation

Anthony Ettorre: Giuseppe ed io (entrambi di Taranto, ma ci siamo conosciuti a Roma) proveniamo dall’esperienza del Detour, storico cineclub romano che, negli anni, ci ha formato e a volte, come nel caso di “Via Selmi, 72 – Cinemastation”, ci ha spinto ad autoprodurre lavori a budget zero.

Design by Danile Imperiali
^ Back to Top