Articolo etichettato come: Genere: Thriller

L’ipnotista

ipnotistamod

“Ho sempre voluto cimentarmi con il genere thriller, ma non si sono presentate per me molte opportunità per poterlo realizzare negli Stati Uniti. Non era quello che la gente si aspettava da me, quindi non sono mai stato considerato per questo genere”. Commenta e rivendica così, il regista svedese Lasse Hallström, nel presentare il suo nuovo film: L’ipnotista.

At the End of the Day – Un giorno senza fine

1335img

“Un gruppo di giovani si dirige nei boschi, armato di fucili giocattolo, senza sapere che quel posto in passato è stato una base militare segreta….”

The next three days

russell-crowe-alle-prese-con-un-indagine-nel-film-the-next-three-days-198457

Vincitore del premio Oscar con “Crash-Contatto fisico” (2004), Paul Haggis torna dietro la macchina da presa per dedicarsi ad un dramma a tinte thriller.

Frozen

shawn-ashmore-e-uno-degli-sfortunati-protagonisti-del-film-frozen-146178

“Onesto prodotto per fan di genere, tendenzialmente under 30″.

Il cigno nero – The black swan

natalie-portman-in-una-sequenza-di-black-swan-192558

“Il cigno di Darren Aronofsky mutua la trama dal celebre balletto russo enfatizzandone la tensione, la morbosità e l’ossessione del rincorrere il proprio grande sogno con tutti i mezzi”.

The tourist

angelina-jolie-nel-film-the-tourist-186391

«”The Tourist” è un prodotto medio americano, con due attori famosissimi, in cui un regista di valore come Florian Henckel von Donnersmarck diviene appendice di un’operazione commerciale».

The Killer Inside Me

jessica-alba-in-una-scena-di-the-killer-inside-me-discusso-film-di-michael-winterbottom-146117

«”The Killer Inside Me”, nuova pellicola diretta da Michael Winterbottom, riporta al cinema l’omonimo capolavoro letterario firmato da Jim Thompson nel 1952».

Come una crisalide (Fantafestival 2010)

Locandina_film_come_una_crisalide

«”Come una crisalide” di Pastore è un lungo bodycount d’ispirazione marcatamente anni settanta, che prima ancora di voler rappresentare una personale rivisitazione dell’horror made in italy dell’autore, pare voler avvinghiarsi proprio a questa profonda, viscerale discendenza, e trarre forza e motivo d’essere proprio dalla sua fonte ispirativa: il thriller italiano, in primis quello firmato Argento».

Wrong turn at Tahoe-Ingranaggio mortale (dvd)

wrong-turn-at-tahoe-ingranaggio-mortale

Amore, onore, potere e paura della morte sono gli ingredienti dell’opera seconda di Franck Khalfoun, autore del riuscito horror thriller -2-Livello del terrore (2007), il quale pone un cast di volti noti dello schermo al servizio di una storia di vendetta che, fin dai primissimi minuti di visione, non lascia certo a desiderare per quanto riguarda situazioni violente.

Buried – Sepolto

ryan-reynolds-nel-thriller-buried-176219

“L’attesissimo film di Rodrigo Cortés approda finalmente nelle sale italiane. All’interno di una cassa di legno il protagonista, Ryan Reynolds, fa trattenere il respiro agli spettatori per novanta minuti”.

Road to nowhere di Monte Hellman (Venezia 67esima edizione)

una-sexy-immagine-dal-film-road-to-nowhere-174538

“Hellman mette a nudo se stesso, raccontando la storia di un film, dell’ossessione di un regista per la sua realizzazione, della passione della troupe, degli attori, degli autori, e ci cuce intorno una storia noir alla quale non dedica troppo spazio narrativo, visto che il fine ultimo è esplicitare l’amore verso il proprio mestiere e delineare i tratti della propria visione”.

The town di Ben Affleck (Venezia 67esima edizione)

jon-hamm-in-the-town-2010-174266

“L’idea di partenza poteva portare a un film pressoché perfetto, se non fosse per la macchina Hollywoodiana che spinge verso territori più addomesticati. Affleck si cala nuovamente nella violenza dei sobborghi e tutto il cerchio quadra…tranne lui. Infatti, è il personaggio di Doug a far ritornare la situazione realistica nei territori del cinema, quello di Hollywood, quello in cui il buono è buono e il cattivo è cattivo”.

Essential Killing di Jerzy Skolimowski (Venezia 67esima edizione)

Essential-Killing

“Stupisce in positivo il film di Skolimowski presentato alla Mostra. Sorprendente vedere un regista classe 1938 che dirige di polso un’opera così al passo coi tempi, sia tecnicamente che contenutisticamente. Vincent Gallo, che non proferisce parola per l’intera durata del film, interpreta un talebano catturato dagli americani e mandato in una “Guantanamo-like prison”. Per un caso fortuito riesce a fuggire….”.

The american

george-clooney-protagonista-del-film-the-american-172358

«La seconda prova da regista di Anton Corbijn accentua tutti quegli aspetti che avevano contraddistinto, in negativo, il suo primo lavoro, “Control”».

The Black Swan di Darren Aronofski (Venezia 67esima edizione)

black-swan-darren-aronofsky

Apre la 67esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia con il nuovo film di Darren Aronofski, già premiato per “The Wrestler” due anni fa. Il regista, da sempre virtuoso della mdp, ha finalmente trovato la sua dimensione tecnica, simile a quella del precedente film, con camera a mano e con un uso anomalo delle panoramiche “a schiaffo”, che infondono un ulteriore valore a “The Black Swan”. Come se ce ne fosse bisogno, è il caso di dire, visto che il film è una semplice ma perfetta analisi della ricerca del proprio lato oscuro, fino alle estreme conseguenze.

L’uomo senza sonno (DVD)

uomosenzasonno

Sceneggiato dallo Scott Kosar autore degli script dei remake di Non aprite quella porta (2003) e Amityville horror (2005), The machinist (come s’intitola in patria il film) “L’uomo senza sonno” di Brad Anderson pone al suo centro la tematica del senso di colpa, tanto cara al grande maestro della tensione Alfred Hitchcock.

The box

cameron-diaz-e-tra-i-protagonisti-dell-horror-the-box-137105

«”The Box” rafforza la candidatura del regista di “Donnie Darko” (2001), Richard Kelly, ad aspirante ‘run for cover’ del maestro e modello David Lynch».

The hole in 3D (Fantafestival 2010)

nathan-gamble-e-chris-massoglia-in-una-scena-del-film-the-hole-in-3d-163974

«”The Hole in 3D” è un thriller-horror che avrebbe potuto rappresentare un ritorno di fiamma del regista di “Pirana” (1978), dopo i due episodi firmati per la serie “Masters of horror”: “Homecoming “(2005) e “The Screwfly Solution” (2006). Un ritorno in grande stile, visto che Dante aveva anche progettato di cavalcare l’onda d’indiscussa moda del 3d.»

Giallo (Fantafestival 2010)

adrien-brody-in-una-scena-del-film-giallo-2009-96829

“Il Dario Argento che tutti abbiamo amato, l’ingegnoso regista che ha portato il thriller italiano nelle sale di tutto il mondo, il meraviglioso autore di alcuni dei più bei titoli del nostro cinema di genere, non esiste più”.

L’uomo nell’ombra

un-primo-piano-di-ewan-mcgregor-dal-film-l-uomo-nell-ombra-di-roman-polanski-145930

«Con “L’uomo nell’ombra”, Roman Polanski, in sala dopo cinque anni dal suo “Oliver Twist”, torna a calcare le assi del thriller, stavolta condito in salsa politica».

Amabili resti

saoirse-ronan-protagonista-del-film-amabili-resti-141154

«Tratto dal best seller “Amabili resti”, scritto da Alice Sebold, parte da questa esile idea di partenza l’undicesimo lungometraggio diretto dal neozelandese Peter Jackson…».

Taxi lovers

245_2154d0846f70d6f1097df6b69805dee1

“Giovanna (Elisabetta Cavallotti) fa conoscenza con Massimo (Edoardo Leo), tassista di trent’anni molto provato dalla sua situazione familiare, con il quale instaura immediatamente un rapporto conflittuale destinato, però, ad approfondirsi”.

Uno specchio per Alice

“Il regista Gianni Di Claudio, da anni uno dei punti di riferimento dell’indie abruzzese, realizza, questa volta, un’incursione nel genere fantasy, nonostante la sua innata predisposizione per il western (un esempio sono i suoi libri) e il cinema classico.”

Il quarto tipo

1262439667657_milla

“Si avverte una frattura tra due anime nel lavoro di Olatunde Osunsanmi, giovane regista statunitense al suo secondo lungometraggio dopo Whitin. Da una parte, il film dichiara senza possibilità di equivoco quelle che dovrebbero…”

Hollow

Con soli cinque giorni di riprese e dieci per il montaggio, “Hollow”, vincitore del Premio Steel al Tuscia Film Fest 2008, vede Edoardo Costa adeguatamente calato nei panni del criminologo dell’FBI Santini, il quale, sulle tracce di un pericoloso serial killer, finisce per essere lo spettatore diretto del suo ultimo massacro. Appare evidente, nel corso [...]

Intrigo a Berlino

Luglio 1945: alla vigilia del vertice di Potsdam fra Churchill, Truman e Stalin che deciderà le sorti della Germania uscita sconfitta dalla guerra, un giornalista americano viene inviato per seguirne gli sviluppi e, durante il suo soggiorno in terra tedesca, ritroverà la splendida Lena di cui è stato innamorato.

Red line

Il cortometraggio del talentuoso Francesco Cannavà, con protagonisti Corrado Fortuna (“My name is Tanino”) e la bellissima Maura Leone, racconta una storia senza utilizzare neanche una parola.

Nightmare detective

Nightmare detective

Questo mese in edicola allegato a Taxi Drivers: Nightmare Detective. Il thriller di Shinya Tsukamoto.

Publisher: Vincenzo Patanè Garsia | Ufficio stampa: Valentina Calabrese | Concept designer: Gianna Caratelli | Webmaster: Creazioni Web