Sorrentino

Il cinema di Fellini nell’ultimo Sorrentino

Gli ultimi due film di Paolo Sorrentino vanno letti congiuntamente a certo cinema di Federico Fellini, del quale però non rappresentano dei meri omaggi. Youth rielabora largamente i motivi creativi di 8 ½, di cui è ricchissimo di citazioni. La grande bellezza cita evidentemente La dolce vita, lavorando a livello concettuale e intertestuale sulla sua resa della Città Eterna come simbolo dell’eccesso consumistico e dello smarrimento

G0

“California Split” & “The Gambler”

Dopo cinque anni, prima sulla versione cartacea, poi da subito sul sito, la rubrica Double Bill termina la sua avventura con questa 24esima puntata. Per non assumere il tono da funerale e per chiudere veramente alla grande la scelta è caduta su due classici degli anni Settanta, gli straordinari, California Split (California Poker) di Robert Altman e The Gambler (40.000 dollari per non morire) di Karol Reisz, entrambi usciti nel 1974

1461263143-1401x788-prince-extralarge-1412016787658

Prince, l’addio al “Folletto di Minneapolis”

Ci risiamo. Dopo David Bowie ieri è stata la volta di Prince, e così un altro grande della musica (e non solo) ci ha inaspettatamente, improvvisamente e prematuramente lasciati. A circa una settimana fa risalgono l’atterraggio di emergenza in Illinois durante un volo e il ricovero in ospedale per un’overdose da oppiacei (camuffata, inizialmente, da una banale influenza). Poi, ieri, il ritrovamento del suo corpo nell’ascensore della residenza di Minneapolis, in circostanze ancora tutte da chiarire.

Lunchbox

Lunchbox di Ritesh Batra

Siamo in India, in un’affollatissima, frenetica Mumbai, ma dimentichiamo fin da subito la moda bollywoodiana di danze, canzoncine e coreografie esotiche. Lunchbox è una commedia che, a parte l’ambientazione, potrebbe somigliare a qualunque altra narrazione occidentale, perché è la storia di due solitudini che si incontrano, per caso, per il destino, per una coincidenza o semplicemente un errore umano

...E ora parliamo di Kevin

…E ora parliamo di Kevin

Questo è un film che corrode, che assolutizza una prospettiva aprendone infinite, che provoca reazioni, che scombina convinzioni, che setaccia, insulta, travolge, contamina, inquieta. È la storia che fa riflettere sulla dimensione che assume l’enigma contemporaneo del rapporto genitori/figli. Non consente di restare immuni, ogni scena rimane tatuata sulla pelle, ogni parola scolpita nelle ossa. Il film lascia una cicatrice che ha tutte le caratteristiche per restare aperta

118629_b52ef67502517283ca5d980ef37b9bd4

Rendez-Vous Nuovo Cinema Francese, VI Edizione

Sarà l’attrice Chiara Mastroianni ad inaugurare oggi, mercoledì 6 aprile, alla Casa del Cinema di Roma, Rendez-Vous Nuovo Cinema Francese, il festival dedicato al nuovissimo cinema d’Oltralpe, giunto alla sesta edizione che si tiene nella Capitale fino all’11 aprile.

Vacanze_romane_

Ricordando Gregory Peck a cent’anni dalla sua nascita

Nasceva il 5 Aprile di cento anni fa Gregory Peck, indimenticabile volto simbolo dell’età dell’oro di una Hollywood che non c’è più. Sguardo severo, sopracciglia aggrottate e labbra sottili, è stato per il grande schermo attore tutt’altro che monocorde, capace di interpretazioni dalle mille sfumature sempre sorprendenti.

Simone Lucciola

Master Blaster incontra Simone Lucciola

Master Blaster incontra Simone Lucciola, fondatore dello storico magazine Lamette, disegnatore underground e autore di infinite copertine di dischi e locandine “punk”, nonché musicista egli stesso in ben due delle più storiche band della scena Italiana

Weekend

Weekend: una storia gentile sull’intimità amorosa

È vero, come hanno detto in tanti, che Weekend racconta l’intensità di un incontro, indipendentemente dal genere dei protagonisti, i quali si aprono l’uno all’altro in un’intimità che non crea imbarazzo, neppure nelle scene di sesso. Racconta lo scambio, reso con il caffé che Russel (Tom Cullen) porta a Glen (Chris New) dopo la prima notte insieme, ricambiato da Glen la mattina del secondo giorno, così come tutto è restituito: gli sguardi, le effusioni, le parole

La Suspense – Forme e Modelli della tensione cinematografica

Intervista a Giampiero Frasca, autore di La Suspense – Forme e Modelli della tensione cinematografica

Dino Audino Editore ci ha spesso presentato saggi utili per la realizzazione cinematografica, a vari livelli di sviluppo ed esperienza. Non fa eccezione La Suspense – Forme e Modelli della tensione cinematografica di Giampiero Frasca, che esplora le dinamiche della creazione di quello che nella narrazione cinematografica è il sale di un prodotto ben riuscito. Ne parliamo con l’autore.

Design by Daniele Imperiali
^ Back to Top