The Bronze Bananas

The Bronze Bananas | La recensione

L’esordio dei The Bronze Bananas è leggero come una piuma, soffice come la sfoglia della nonna e non cerca di essere nulla di diverso. Questo perchè i Bronze hanno ben presente l’atmosfera in cui ci vogliono trasportare, sospesi come sono tra la ballad rock tradizionale (sotto il segno dei Beatles) e influenze musicali contemporanee o pseudo-contemporanee (U2 e degli Strokes)

Man City Sirens

Man City Sirens – “Avalanche of Debutantes“

I Man City Sirens arrivano dalla terra che ha donato al mondo musicale dei mostri sacri del calibro di AC/DC, Inxs e Nick Cave. Composta da Walter Musolino, leader e singer del combo, Davide Musolino, chitarra e tastiere, Rick Vaveliuk, basso e Tara Foster, batteria, la formazione suona una musica molto distante dai mostri sacri precedentemente elencati, ma non per questo risulta minore, anzi esercita un fascino notevole

LorisDalì

LorisDalì – Gekrisi

Diamo il bentornato a LorisDalì e alle mille sfaccettature della sua arte, bentornato al menestrello della canzone da strada, al cittadino onorario che vuole renderci omaggio con il secondo album, Gekrisi per l’appunto. Dodici racconti che si discostano dal suo predecessore Scimpanzé solo per un discorso meramente melodico, cancellando le impronte rock del passato e divertendosi a tinteggiare di puro cantautorato svariati generi musicali di cui vi lascio la sorpresa.

Freddy Hend

La ReincarnAction di Freddy Hend

Freddy Hend e Anne Morrighan si incontrano per la prima volta nel 2011 e la comune passione musicale li porta a unire le rispettive anime nei brani. Dopo aver inviato i demo ed essere stati contattati dall’etichetta EnZone Records, registrano il loro primo album ReincarnAction

Project-TO

Project-TO: The White Side, The Black Side

Quest’anno non avremo modo di sostare nella nostalgia estiva, sul corpo una scarica adrenalinica è pronta a donarci nuova linfa vitale: benvenuti Project-To. Tre nomi che hanno fatto parlare di sè per quanto concernono i rispettivi campi di provenienza e per la genialità artistica dimostrata nella creazione di questo doppio album di debutto dal titolo The White Side, The Black Side

http://www.taxidrivers.it/78531/indievision/quarzomadera-apologia-del-calore.html

Quarzomadera – Apologia del Calore

Tornano i Quarzomadera e lo fanno alla loro maniera, senza riserve, senza sconti perché contro la nostra ingenuità serve una voce tuonante ma al contempo giusta e commiserevole. Tornano con un nuovo album, il quarto di una carriera ormai quindicennale, dopo un estenuante (ma sentito) lavoro in cui una strada ben precisa è stata tracciata

Overcome

Logrind – Overcome

Una terra grigia, spenta, colpita e distrutta rappresenta, graficamente, l’album di debutto della band sarda Logrind. Non potrebbe essere più attuale Overcome (titolo del lavoro) che punta a mettere in musica, in maniera abbastanza ambiziosa, delle storie di vita reale in cui l’universo appare sopraffatto dai mille problemi che lo affliggono

Jess

Jess – Dandy&Roll

Ritmica energica, dinamica, aggressiva con un tocco di dolceamaro caratterizzato dalle tematiche sociali affrontate, Jess (artista classe ’86 che già ai tempi del liceo si dilettava nel comporre i primi brani), presenta il suo Dandy&Roll, EP d’esordio nel quale la cantante non teme di raccontare a suon di rock, pop e urban la sua vita personale, arricchita da situazioni ad alto tasso emotivo che l’hanno portata a lasciare un’impronta profonda nel panorama musicale indipendente

Underdocks

Underdocks – Re-burnt

Per chi ama sollazzarsi con sonorità dirette e toste sulla scia del post-grunge anni ’90, la musica degli Underdocks non passa inascoltata. Ed attenzione a non scottarsi, perché bolle come olio in padella. Si perché la band torinese, fondata nel 2011 dal chitarrista Carlo Fusco e dal batterista Gigi Buccomino, ci propone un lavoro dettagliato e molto interessante: Re-burnt, per Areasonica Records, 2016

Danilo Di Florio

Danilo Di Florio – Evitiamo i sabati

Targato Areasonica Records. questo nuovo lavoro uscito ad aprile si propone come un dolce giro in gondola dove il romanticismo della vita è arricchito da una ritmica rock verace (mai impulsiva o invasiva), a raccontare l’eterno conflitto tra amore e passioni, tra vivere e sopravvivere, tra lasciarsi condizionare ed essere se stessi

Boskovic

Boskovic – A Temporary Lapse Of Heaven

Un esordio lungo 20 anni e che pesca a piene mani da almeno 50 anni di storia della musica, ben assimilata, masticata e rielaborata. A Temporary Lapse of Heaven è tutto questo, non semplicemente il primo album di Boskovic, al secolo Luca Bonini Boskovic, da Vicenza

I 17 lati

I 17 lati dell’Universo

Nasce nella primavera del 2014 Il Distacco, nasce però da un incontro artistico tra Nicolas Donno, già attivo con i The Gap, e Jacopo Di Pierro. Dopo aver trovato un batterista, “Mack” Daniele Finocchiaro, e un chitarrista, Davide “Dizo” Di Pierro, che potenzi il loro sound, la miscela è pronta. La band varesina comincia a girare l’Italia e pubblica il primo EP I 17 lati

Sharazad

Sharazad – Sharazad Ep

Gli Sharazad sono un giovane trio tutto italiano e qui parliamo del loro primo omonimo EP, rilasciato con la neonata etichetta indipendente Lady Blue Records. Con le sue quattro tracce e una durata totale sotto i venti minuti, Sharazad è un prodotto moderno e suggestivo, dove l’overdubbing regna sovrano, accompagnato da synth e bit elettronici di chiara natura sperimentale

Electroadda

Electroadda, ecco il loro primo, inedito E.P.

Finalmente, dopo una lunga attesa, ed un estenuante lavoro in studio, troviamo in uscita il primo, omonimo EP degli Electroadda, duo brianzolo formatisi nel 2004. Il progetto, interamente autoprodotto, presenta cinque tracce estremamente diversificate l’una dall’altra ma con chiaro indirizzo all’electro rock

Yato

L’electro vocal fiorentino Yato torna alla ribalta con Fuck Simile

Yato, nome d’arte di Stefano Mazzei, già presentatosi al pubblico italiano con alcuni singoli alla fine del 2014, torna sulle scene grazie alla release del primo album in lingua italiana: Fuck Simile. La sua fatica si articola in otto brani fra testi elaborati, tessuti su base elettronica, alternative rock e dance con uno stile mai banale sia nelle liriche che negli arrangiamenti

So Does Your Mother

So Does Your Mother – Neighbours

Questi 10 ragazzi sono maledettamente seri quando si tratta di comporre e lo fanno con maestria. Unendo prog rock, dance, jazz, funky, hard rock, sintetizzatori e sonorità degne di Frank Zappa, il loro album d’esordio Neighbours è come un ghiacciolo nel deserto: divertente, trascinante, irriverente e dall’ascolto facile ma non per questo strutturalmente semplice

Metamorfosi

Chrysalis: evoluzione di una band

Si chiamano Metamorfosi e rappresentano il cambiamento fin nel profondo della loro essenza musicale. Pertanto non è difficile immaginare la motivazione che li ha indotti ad intitolare il nuovo album Chrysalis

LSDK copertina

La Sindrome di Kessler – La Sindrome di Kessler

La Sindrome di Kessler non è nata negli anni 90 nello stato di Washington, bensì nel nuovo millennio a Roma, e si sente. La pasta sonora è curata, per niente grezza, e anche i “wall of sound” suonano in una maniera che sembra studiata in ogni minimo decibel

TheRideouts_Heart&Soul_Cover

The Rideouts: “Cuore e anima” del rock italiano

Cosa accade quando raffinatezza rock anglo-americana, jazz e una punta di psichedelia vengono sapientemente mescolate in un unico album? Accade che i Rideouts, gruppo triestino fondato nel 2003 da Massimiliano Scherbi e ormai ben radicato nella scena italiana ed internazionale, incidono un nuovo album: Heart and Soul

Copertina Siranda

Siranda – La Scatola Del Male

Oltre ad una notevole esperienza fatta di numerosi concerti dal vivo, il gruppo ha all’attivo già due EP: La Scatola (2012) e Dorma il Male (2015), i cui brani (quantomeno una parte) li troviamo proprio in quest’ultima opera, che può essere giustamente considerata come la momentanea sintesi del gusto e del talento della band

Earthset

Earthset – “In a State of Altered Unconsciousness”

Gli Earthset sono un gruppo bolognese formatosi nel 2012, con già all’attivo un Ep uscito due anni fa e numerosi concerti dal vivo in Italia. In In a State of Altered Unconsciousness troviamo undici brani in cui la voglia di sperimentare e creare un prodotto mai banale e assolutamente non scontato è spinta al massimo

Se Non Mi Tengo Volo

Il nuovo disco de I Carnival e il loro sogno

Composto da nove tracce ben legate fra loro, Se Non Mi Tengo Volo ha atmosfere meno cupe del precedente lavoro Superstellar, grazie a brani più vivaci e accessibili, ma grazie soprattutto alla capacità di mettersi a nudo della band, trattando temi introspettivi con sorprendente sincerità

DAP_MARMO_n

Andrea D’Apolito in arte DAP

Lui si chiama Andrea D’Apolito, 31 anni, romano nato a Pisa. Questo è quello che dice la carta d’identità, perché poi c’è un’altra realtà. Quando Andrea imbraccia la chitarra si trasforma in DAP (nome d’arte facilmente intuibile dal cognome) e allora spazio e tempo, età e origini svaniscono come per incanto

Design by Daniele Imperiali
^ Back to Top