È solo la fine del mondo

È solo la fine del mondo

Xavier Dolan, giunto al sesto film, rimescola le carte del suo cinema partendo da un testo non suo (ma tratto da una pièce di Jean-Luc Lagarce, morto di AIDS nel ‘95) e il risultato è, paradossalmente, quanto di più dolaniano fosse lecito aspettarsi. Della maturità stilistica del ventisettenne Dolan si dice ormai già da anni, ma qui la sua sensibilità di autore si fa impressionante

Rock Dog

Rock Dog

Nelle sale italiane arriva Rock Dog, il film di animazione diretto da Ash Brannon e basato sul romanzo grafico cinese Tibetan Rock Dog di Zheng Jun. La pellicola infatti è una co-produzione tra il colosso del cinema cinese Huayi Brothers e la casa di produzione statunitense Mandoo Pictures. La colonna sonora comprende sia i brani dei Radiohead, Foo Fighters e Beck, sia canzoni originali. Ad intrepretarle, nella trasposizione italiana, è la voce del giovane vincitore di X Factor Giò Sad

Amori e inganni

Amori e inganni

Nonostante le innumerevoli trasposizioni cinematografiche dei suoi romanzi, Jane Austen ancora oggi è una delle scrittrici più utilizzate sul grande schermo. Il regista e sceneggiatore cinematografico statunitense Whit Stillman firma il suo quinto lungometraggio dal titolo Amori e inganni, adattando il romanzo breve della celebre scrittrice inglese, realizzato nel 1795, ma pubblicato dal nipote James Austen Leight solo nel 1871

Sully

Sully

Sully è il nuovo, intenso, dramma firmato da Clint Eastwood e ispirato al romanzo Highest Duty: My Search for What Really Matters scritto da Chesley Sullenberger e Jeffrey Zaslow. La pellicola, girata quasi completamente a New York, è distribuita da Warner Bros. e disponibile nelle sale cinematografiche dal 1 Dicembre 2016

La stoffa dei sogni

La stoffa dei sogni

Il film di Gianfranco Cabiddu parla del rapporto diretto fra l’artista e il suo pubblico, parla della necessità dell’arte per capire il mondo, e soprattutto parla di uomini, con le loro pulsioni e aspirazioni. La stoffa dei sogni non è solo un omaggio a due grandi maestri, Shakespeare e De Filippo, ma anche a tutti coloro che dedicano anima e corpo al meraviglioso mondo del teatro

Il cittadino illustre

Il cittadino illustre

Imprevedibile, sorprendente e a tratti inquietante. La pellicola argentina presentata alla 73esima Mostra del cinema di Venezia, nelle sale cinematografiche dal 24 Novembre, è un autentico gioiello per sceneggiatura, regia e interpretazione. Una scrittura originale, attuale e mai banale

Snowden

Snowden

Snowden è la storia, quasi una epitome, dei lati oscuri dell’America. Una vicenda a dir poco inquietante, che i media occidentali allineati si ostinano a nascondere. “Non c’è modo di sfuggire a questo controllo digitale”, questo è il nocciolo della verità raccontata da Snowden, una realtà finalmente svelata, quanto insopportabilmente rimasta inascoltata

Per mio figlio

Per mio figlio

Non è così frequente ma qualche volta capita che il significato di un film si raggrumi all’interno di una singola sequenza. A Frederic Mermoud ad esempio bastano pochi minuti, il tempo necessario per organizzare l’incontro tra le protagoniste di Per mio figlio e il gioco è fatto. Distribuito da Officine UBU

Animali fantastici e dove trovarli

Animali fantastici e dove trovarli

Animali fantastici e dove trovarli è il gotico adattamento cinematografico dell’omonimo libro scritto per beneficienza da J.K. Rowling nel 2001. Sebbene il ritmo delle azioni sembri, a volte, rallentato rispetto allo svolgimento della vicenda, Animali fantastici e dove trovarli si rivela un buon fantasy pieno di colpi di scena e mistificazioni in perfetto stile Rowling

La ragazza del mondo

La ragazza del mondo

Estremamente documentato senza essere pesante, asciutto e non indulgente a facili sentimentalismi, il film non denuncia né giudica ma certamente descrive ed evidenzia, con rispetto ed onestà, una realtà, quella della Chiesa di Geova, che non lascia molte possibilità di scelta. La pellicola, scritta e diretta con grande capacità stilistica e talento narrativo da Marco Danieli, si avvale di attori notevoli come Sara Serraiocco, Michele Riondino, Pippo Delbono, Marco Leonardi e Stefania Montorsi

Magnus Gertten

Ibrahimovic – Diventare leggenda

E’ la capacità degli autori di trasformare gli aneddoti del resoconto sportivo negli elementi di un vero e proprio romanzo di formazione a fare di Ibrahimovic – Diventare leggenda un film universale, in grado di coinvolgere anche chi di calcio capisce poco o niente

Animali notturni

Animali notturni

Contraddistinto da un accumulo parossistico di pathos che sembra non voler sfociare mai in un vero e proprio climax, Animali notturni è un film complesso e impeccabile, splendidamente montato – e non potrebbe essere altrimenti, visto il coinvolgimento di Joan Sabel, già responsabile del montaggio di Kill Bill – e interpretato da un quartetto di attori in stato di grazia

86d6168462

La leggenda di Bob Wind

Roberto Cimetta è stato un personaggio unico, in tutti i sensi. Attore, regista teatrale e direttore artistico marchigiano ha collaborato con artisti come Luca Ronconi, Lucia Poli e Roberto Benigni. Il film diretto da Dario Migianu Baldi è un ritratto intimo che va alla ricerca della sua persona e del suo personaggio, scomparso prematuramente a soli 39 anni, e ne ripercorre sia la vita, sia l’esperienza artistica

Fai bei sogni

Fai bei sogni

Fai bei sogni è un inno di amore e di terrore verso la figura della madre, che Bellocchio attraversa ripercorrendo la vicenda autobiografica di Massimo (indossato nel volto e nell’anima da un convincente Valerio Mastrandrea), che in tenera età si vede improvvisamente e violentemente strappare via la sua giovane mamma

Oasis

Oasis: Supersonic

Gli Oasis sono state delle vere e proprie rock star, per quanto a molti questo termine possa infastidire. E invece si, senza peli sulla lingua, senza paura, con sfrontatezza, libertà, bellezza, anche nelle mazzate che si davano fra di loro, quando si prendevano a botte con l’estintore, o durante le prove in cui Liam chiedeva il permesso di andare a vedere la partita. Erano bellissimi gli Oasis, cazzari di periferia, che però ce l’hanno fatta

Gabo

Gabo – Il mondo di Garcia Marquez

Gabo è un film sobrio e semplice, che non ambisce a incantare vaste platee, ma contiene diverse perle di conoscenza che non mancheranno di entusiasmare chi sente la passione della scrittura, chi ama i libri di Garcia Marquez e chi ha apprezzato o vuole meglio conoscere questo protagonista del XX secolo

Che vuoi che sia

Che vuoi che sia

Alla fine, come spesso accade, le sorprese migliori arrivano da dove meno te lo aspettavi. È così che Edoardo Leo, al suo quarto film da regista, riesca a centrare proprio i due obiettivi che la stragrande maggioranza del cinema italiano (non per forza solo di intrattenimento), negli ultimi anni, ha mancato con puntualità quasi sistematica

7 minuti

7 Minuti

Adattamento del testo teatrale di Stefano Massini, 7 Minuti è stato presentato alla Festa del Cinema di Roma in selezione ufficiale. Il film, diretto da Michele Placido, porta sullo schermo un dramma sociale dei nostri giorni: la perdita del lavoro. La voce questa volta viene data alle donne, è il consiglio di undici operaie che dovrà decidere se accettare o no la perdita di 7 minuti, mettendo a rischio loro e l’intera fabbrica

La ragazza senza nome

La ragazza senza nome

Il minimalismo formale e sostanziale dei Dardenne, sottratto al superfluo-superficiale tecnico e narrativo, è carico di una densità espressiva straordinaria, che eleva-svela le contraddizioni, le qualità, le bassezze dei protagonisti su cui accentra l’attenzione. Con i Dardenne ci riconosciamo uomini e donne uguali

La verità negata

La verità negata

Quale peggior nemico può esserci per una storica ebrea che un revisionista storico negazionista dell’Olocausto e delle camere a gas? Proprio su questo scontro epico di alto valore simbolico si incentra il film La verità negata, interpretato da una passionale Rachel Weisz. In sala dal 17 Novembre

Saint Amour

Saint Amour

Dopo il ben più amaro e profondo Near Death Experience, pregevolissima e originale pellicola presentata a Venezia ne 2014, Gustave De Kervene e Benoit Delepine tornano insieme a condividere la regia di Saint Amour, commedia non esaltante ma particolarmente impreziosita da un cast ottimo, nel quale spiccano l’onnipresente e in questo caso davvero bravissimo Benoit Poelvoorde, e l’ultracollaudata esperienza di Gerard Depardieu

Doctor Strange

Doctor Strange

Doctor Strange è l’esuberante adattamento cinematografico delle avventure dell’omonimo personaggio che fece il suo ingresso nell’universo Marvel nel 1963. Firmata da Scott Derrickson e affidata alla recitazione magistrale di Benedict Cumberbatch, la pellicola è distribuita da Walt Disney Studios Motion Pictures e disponibile nelle sale cinematografiche dal 26 Ottobre 2016

Sausage Party

Sausage Party – Vita segreta di una salsiccia

Sausage Party – Vita segreta di una salsiccia è una delle cose più divertenti che vi possa capitare di vedere quest’anno. Un compendio di comicità scurrile (ma mai realmente volgare) che solo incidentalmente assume la forma di un cartoon e che nulla ha a che fare con l’universo dell’entertainment per l’infanzia. Ed è bene ribadire quest’ultimo concetto, giusto per risparmiare a eventuali genitori distratti di figli piccoli una pessima sorpresa

The Accountant

The Accountant

The Accountant è ben lungi dall’essere un capolavoro del genere. È cinema medio, di quello godibile ma che difficilmente lascia traccia di sé. Del resto, per restare su Gavin O’Connor, alzi la mano qualcuno che ricordi la trama di Pride and Glory – Il prezzo dell’onore

Jack Reacher

Jack Reacher – Punto di non ritorno

Jack Reacher 2 – Punto di non ritorno è l’adrenalinica trasposizione cinematografica dell’omonimo romanzo di Lee Child. Diretta dal regista Edward Zwick, la pellicola è distribuita da Universal Pictures e disponibile nelle sale cinematografiche dal 20 Ottobre 2016. Con Tom Cruise

American Pastoral

American Pastoral

American Pastoral narra di un padre che cerca la figlia: tutta la vicenda ruota intorno a questo dramma umano, dove Ewan McGregor è il solo e unico protagonista. La maschera, pur bella dell’attore, resta un po’ fissa durante tutto il film, anche se a volte raccontare il dolore di un padre che non riesce a riportare a casa una figlia, che, anche se viva, è come se fosse morta, riesce ad arrivare a qualche momento di vera commozione

Inferno

Inferno

Inferno è piacevole e godibile, ottimamente interpretato e dalla bella fotografia e varrebbe la pena di vederlo anche soltanto per la splendida passeggiata aerea su Firenze, Venezia e Istanbul. Qualche bel colpo di scena risolve dal punto di vista della storia questa pellicola gradevole, ma scarsamente emozionante

Mine

Mine: un film di carne e sangue, tensione e redenzione

Davvero notevole il lavoro di Guaglione e Resinaro, fluida la loro regia, sempre focalizzata e stretta intorno al protagonista, elegante il montaggio, frammentato di pertinenti sequenze che danzano fra presente, passato e destabilizzanti visioni oniriche, oltre ad un massiccio lavoro di interpretazione di Armie Hammer, in grado, senza esagerare, di far percepire il perenne senso di disperazione ed incertezza determinato dalle circostanze

Rara

Rara – Una strana famiglia

In un panorama cinematografico nel quale il cinema cileno si sta guadagnando uno spazio e un ruolo sempre più consistenti e preziosi, dove autori di indiscusso ed enorme valore come Patricio Guzman e Pablo Larrain soltanto negli ultimi mesi cominciano a farsi strada e a lasciare segni indelebili, si ritaglia un angolino di tutto rispetto Rara, opera prima della regista cilena Pepa San Martin

Qualcosa di nuovo

Qualcosa di nuovo

Cosa succede se si incontra l’uomo perfetto? Bello, sensibile e appassionato? È quello che capita alle due protagoniste del nuovo lungometraggio (il dodicesimo per l’esattezza) di Cristina Comencini, Qualcosa di nuovo, che esce nei cinema italiani il 13 ottobre in 350 copie, prodotto da Cattleya e Rai Cinema

Bad Moms

Bad Moms – Mamme Molto Cattive

Bad Moms è ricco di stereotipi che risultano in più punti fuorvianti e poco realistici. Il film si lascia vedere con piacere senza però permettere una completa immedesimazione nella storia, così romanzata e a tratti innaturale da rendere poco l’idea di fondo. Peccato che una tematica come quella delle mamme lavoratici venga trattata con superficialità e poca aderenza al reale. Non resta quindi che riderci su!

Caffè

Caffè

Cristiano Bortone usa una tazza di caffè come pretesto narrativo per immortalare tre condizioni esistenziali alla ricerca della felicità, per affrontare tre viaggi nella contemporaneità che impone di fare i conti con la questione razziale, la crisi economica e quella ecologica. Dal 13 Ottobre al cinema. Distribuito da Officine Ubu

Francesco

Il sogno di Francesco

Elio Germano, nonostante si sia calato in modo egregio nei panni di San Francesco, non riesce a salvare un film che sembra prendere le distanze dalla figura del Santo. Quello che ne deriva è una caratterizzazione frettolosa di Francesco D’Assisi. Non si è approfondito il suo vero lato umano, e ne esce fuori un’opera che per la sua breve durata non riesce a dare allo spettatore la possibilità di capire realmente cosa abbia fatto San Francesco e in che consistesse la sua vita libera

Pets - Vita da animali

Pets – Vita da animali

Dopo i Minions e Cattivissimo Me il 6 ottobre arriva nelle sale Pets – Vita da animali. Il nuovo film d’animazione, realizzato da Illumination Entertainment e Universal Pictures, porta sullo schermo la vita di un gruppo di animali domestici intenti a trascorrere le loro giornate lontani dai propri padroni. Cosa succederà ai migliori amici dell’uomo? Lo scopriremo al cinema tra rocambolesche avventure e nuove amicizie

Bridget Jones’s Baby

Bridget Jones’s Baby

Al netto di dissertazioni vagamente sociologiche, questo terzo capitolo del diario di Bridget Jones finisce con l’essere non solo il più divertente dei tre film realizzati finora, ma in assoluto una delle cose più divertenti viste nel 2016. Due ore di leggerezza senza cadute o rallentamenti di sorta, talmente concentrate nel perseguire il fine più propriamente ludico da mettere in secondo piano anche il coté romantico

Go With Me

Go With Me

Go With Me è un film che non ha nulla di buono, a cominciare dallo script, che catapulta lo spettatore immediatamente in situazione, senza fornire una premessa adeguata che contestualizzi l’azione e, soprattutto, senza minimamente indagare le psicologie dei personaggi, che sono scaraventati sullo schermo, in preda a un movimento convulso e gratuito che non appassiona mai, neanche quando raggiunge il suo apice

Domani

Domani

Come affrontare le sfide che la contemporaneità ci impone? Il bel documentario di Cyril Dion e Mèlanie Laurent tratta con autentico spirito di ricerca diverse questioni: agricoltura, energia, economia, democrazia, istruzione. Cinque capitoli che scandiscono alcune nuove pratiche, che, per fortuna, sono già in molti casi magnificamente operative. Un film che fornisce, senza velleità, una boccata di speranza. Da non perdere

Frantz

Frantz

Da sempre sostenitore nelle sue pellicole di temi legati al mondo LGBT il regista francese – con Frantz – si è focalizzato sull’amore eterosessuale, facendolo risultare tormentato e illusorio nella ricerca di una possibile chiave per esorcizzare la morte (inarrestabile) con la passione

La verità sta in cielo

La verità sta in cielo

La verità sta in cielo di Roberto Faenza ricostruisce attraverso la cornice narrativa dell’inchiesta giornalistica il caso del rapimento della giovane Emanuela Orlandi, scomparsa da Roma il pomeriggio del 22 giugno 1983 e percorre le vicende politiche, religiose e finanziarie di quegli anni, legate indissolubilmente alla malavita romana, capeggiata da Renatino De Pedis di cui Riccardo Scamarcio fornisce una rivisitazione totalmente riveduta e corretta rispetto alla mitizzazione di Romanzo Criminale.

Le ultime cose

Le ultime cose

I silenzi di Irene Dionisio si lasciano sentire come un nodo in gola che inevitabilmente colpisce lo spettatore. Le immagini sono chiare e vere, perfettamente calzanti e a contatto con la realtà. Le ultime cose finisce per essere un racconto dolceamaro dei tempi odierni

Design by Daniele Imperiali
^ Back to Top