GRAN PREMIO INTERNAZIONALE DEL DOPPIAGGIO VIII edizione, i vincitori

GRAN PREMIO INTERNAZIONALE DEL DOPPIAGGIO

GRAN PREMIO INTERNAZIONALE DEL DOPPIAGGIO VIII edizione

Roma, Auditorium del Massimo

Martedì 6 Dicembre alle ore 21,00 presso l’Auditorium del Massimo a Roma si è svolta la cerimonia di premiazione del GRAN PREMIO INTERNAZIONALE DEL DOPPIAGGIO, giunto alla sua ottava edizione, organizzato e promosso dalla INCE MEDIA, con il contributo del MIBACT, il sostegno di NUOVOIMAIE e il patrocinio di Agis Anec Lazio, Anem,Anica,  Aidac, Aipad, Anad,

La serata:

Una vera sorpresa per molti, per chi non conosceva il GPDD, ormai alla sua ottava edizione : un auditorium affollato di quasi mille persone per l’evento voluto e magistralmente gestito da Filippo Cellini, organizzatore del premio.

Il palco con l’esperta e divertente conduzione di Pino Insegno, i premi sono stati consegnati da volti noti a voci notissime come:

Eleonora Giorgi, in all black elegantissima, consegna il premio al miglior doppiatore serie TV Pasquale Anselmo per Better call Saul.

L’attrice emergente di bellezza mozzafiato Catrinel Marlon, in smoking nero, premia il doppiaggio per la migliore serie TV, I‎l trono di spade,  ritira la voce “storica” anche di Brad Pitt Sandro Acerbo

Commozione in sala e standing ovation per‎ il premio alla carriera a Elio Pandolfi e Francesco Vairano consegnati da Ricky Tognazzi e Simona Izzo.

Premio al doppiaggio per il miglior Film d’animazione, Alla ricerca di Dory,  ironicamente consegnato da Claudio Lippi, che ha iniziato la sua carriera dando la voce ai Barbarpapà.

L’edizione miglior film d’autore viene consegnato al film ‘ Io, Daniel Blake’ dall’ attrice Giulia Ando’ ‘in lungo rosso. Ritira Marzia Bistolfi per Cinema Srl.

La direzione del miglior doppiaggio va’ a ‘the Hateful Eight’, consegnato da Kiara Tomaselli, ritira il premio Rodolfo Bianchi.

Jane Alexander, in lungo grigio con chiodo di pelle, molto simpaticamente scherza anche in inglese sul palco con Pino Insegno mentre consegna il premio per il miglior doppiatore protagonista, vinto dal simpatico Mino Caprino per ‘Dio esiste e vive a Bruxelles’.

Infine, un’ elegantissimo Lorenzo LAVIA premia la migliore doppiatrice protagonista, Melina Martello per ‘45 anni’.

Franco Trevisi premia Marco Mete  ‎per il miglior adattamento vinto per il film ‘ The Nice Guys’

Chiude l’organizzatore Filippo Cellini che premia il doppiaggio del miglior film, the Revenant.

Sale sul palco a ritirare  la ‘voce’ di Leonardo di Caprio, Francesco Pezzuli,  inscenando una gag: siamo sul Titanic lui èLeonardo  e Pino è Kate Winslet.

Ringraziamenti e applausi finali per le musiche straordinarie eseguite dalla Roma Film Orchestra con il primo violino del Santa

Cecilia, per il maestro Alberto Mina e  diretto dal grande maestro Paolo Vivaldi, hanno eseguito brani di alcune colonne sonore come, Il thé nel deserto, Il discordo del Re, Non essere cattivo e La vita è bella.

Gran Premio Iternazionale del doppiaggio 2016

Vincitori:

 

Miglior Film d’autore:

“Io, Daniel Blake”

Consegna il premio Giulia Andò

Ritira il premio Marzia Bistolfi per Cinema Srl

 

Miglior Film:

“Revenant”

Consegna il premio Filippo Cellini

Ritirano il premio Rosetta Fortezza per 20th century fox e per la direzione del doppiaggio Massimo Giuliani

 

Voto del pubblico:

Raffaele Carpentieri

Gaia Bolognesi, ritira Paola Majano

Consegna il premio Andrea Razza, fondatore Enciclopedia del Doppiaggio

 

Miglior doppiatrice protagonista:

Melina Martello per “45 anni”

Consegna il premio Roberto Lavia

 

Miglior doppiatore protagonista:

Mino Caprio per “Dio esiste e vive a Bruxelles”

Consegna il premio Jane Alexander

 

Miglior direzione di doppiaggio:

Rodolfo Bianchi per “The hatefull eight”

Consegna il premio Kiara Tommaselli

 

Miglior Film di animazione:

“Alla ricerca di Dory”

Consegna il premio Claudio Lippi

Ritira il premio Roberto Morville per Walt Disney Studios Motion Pictures Italy

 

Premio alla carriera:

Francesco Vairano

Elio Pandolfi

Consegnano Ricky Tognazzi e Simona Izzo

 

Miglior serie Tv:

“Trono di Spade”, sesta stagione

Consegna il premio Catrinel Marlon

Ritira il premio Sandro Acerbo per Sky Atlantic

 

Miglior doppiatrice serie Tv:

Laura Boccanera per “House of cards”, quarta stagione

Consegna il premio Alessia Navarro

 

Miglior doppiatore serie Tv:

Pasquale Anselmo per “Better call Saul”

Consegna il premio Eleonora Giorgi

 

Miglior Adattamento:

Marco Mete per “The nice guys”

Consegna il premio Franco Trevisi per Nuovo IMAIE

 

Miglior assistente di doppiaggio:

Monica Simonetti

Consegna il premio Fabio Celenza, giovane Youtuber

 

Miglior Fonico:

Christian Murgia

Consegna il premio Fabio Celenza, giovane Youtuber

 

Miglior mixage:

Fabio tosti e Marco Marcaccio di CDC Sefit group

Consegna il premio Francesco Cucinelli, presidente giuria tecnica

Come asserito da Filippo Cellini, organizzatore del Gran Premio Internazionale del Doppiaggio: “in un momento di grande rivoluzione del mondo dell’audiovisivo a livello globale, con l’avvento di nuove distribuzioni e nuovi formati sempre più internazionali, la domanda di doppiaggio italiano continua a crescere. Questo perché siamo i migliori e tutto il mondo ci riconosce quest’arte. Il nostro compito, come manifestazione di punta di questo settore, è quello di garantire che il livello di qualità è e rimarrà sempre a livello d’eccellenza”.

Il Gran Premio Internazionale del Doppiaggio si propone innanzitutto come un’occasione per far uscire allo scoperto e far conoscere al grande pubblico gli aspetti finora celati di un mondo così ricco di sfaccettature.

Quest’anno il Premio sarà accompagnato dalla “Roma Film Orchestra” diretta dal Maestro Paolo Vivaldi e composta da 22 elementi. Per questa occasione il primo violino sarà il Maestro Aberto Mina, prima parte solista dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

A supportare la manifestazione, partner d’eccezione come INFINITI, Radio Rock e Enciclopedia del doppiaggio.

Il PREMIO ALLA CARRIERA quest’anno andrà a Francesco Vairano e Elio Pandolfi.

Francesco Vairano, voce del professor Piton nella saga di Harry Potter, voce di Gollum nel Signore degli anelli, voce storica di alcuni grandi interpreti come: Michael Douglas, Robert Downey Jr,  William Hurt, Danny De Vito, Geoffrey Rush, Stanley Tucci.

Elio Pandolfi voce di attori del calibro di Anthony Perkins, Mel Brooks, Peter Sellers, Donald O’Connor, Tomas Milian, Anthony Hopkins.

La Giuria del Premio, composta da esperti del mondo del cultura, del cinema, del doppiaggio e dai vincitori delle precedenti  edizioni che entrano di diritto a far parte della stessa, è presieduta da Filippo Ottoni, uno dei più grandi adattatori e direttori di doppiaggio di sempre.

Una Giuria Tecnica composta da tecnici del settore, valuterà la rosa dei film in gara solo per la categoria Miglior Mixage, uno degli elementi distintivi del Premio, a ulteriore dimostrazione dell’estrema professionalità che contraddistingue le procedure di valutazione di questa manifestazione.

Questa celebrazione è la conclusione di un percorso più ampio, che attraverso la realizzazione di seminari presso le principali Università di Roma promuove l’importanza del doppiaggio nella nostra formazione linguistica e culturale.



Condividi

Design by Daniele Imperiali